L’ombra del terrorismo sull’Italia: dopo il tweet Anonymous annuncia un video

Sulle festività natalizie si allunga l’ombra degli allarmi terroristici, non si sa quanto veritieri, ma che fanno comunque da inquietante sfondo di giornate che dovrebbero essere liete e spensierate. Hacker di Anonymous hanno affermato di avere sventato un attacco terroristico dell’Isis in Italia, come riporta il tabloid britannico Daily Mail. Gli attivisti lo avrebbero annunciato sul loro account Twitter ‘Operation Paris’ (#OpParis): “In questo mese stiamo lavorando in silenzio. Abbiamo già sventato un attacco Isis contro l’Italia, speriamo di bloccare gli altri”. Anonymous ha promesso di dare la caccia ai jihadisti in rete in seguito agli attentati terroristici di Parigi.  Il tweet con cui il giorno di Natale Anonymous ha affermato di aver sventato un attacco terroristico dell’Isis in Italia non è più visibile ma è sotto osservazione degli esperti della polizia postale italiana. Il collettivo di Anonymous ha confermato il contenuto del tweet precisando che l’operazione contro affiliati dell’Isis in Italia, “ancora in corso”, verrà rivelata in dettaglio in un prossimo video. A quanto si apprende, due jihadisti sono stati ‘intercettati’ da un attivista francese mentre parlavano della pianificazione dell’attacco.

Vienna in stato di allerta per la notte di San Silvestro

Allerta per possibili attacchi a Vienna, dove la polizia ha pianificato due incontri sul tema della sicurezza dopo gli allarmi lanciati dai servizi di intelligence di un paese “amico” qualche giorno prima del 25 dicembre a diverse capitali europee sulla possibilità di attentati tra Natale e Capodanno. Il portavoce della polizia, Patrick Maierhofer, ha detto che le forze dell’ordine esamineranno la situazione e incontreranno funzionari delle ferrovie e dei trasporti pubblici. Nessun appuntamento è stato annullato ma è stato stabilito l’impiego di rinforzo di 250 poliziotti per garantire più sicurezza nelle manifestazioni programmate per San Silvestro.

Il drone a San Pietro: due israeliani denunciati

E domenica intorno a San Pietro sono scattate misure di sicurezza eccezionali per un drone che ha sorvolato di prima mattina il tratto di Tevere nella zona tra Castel Sant’angelo e San Pietro. È scattato così il dispositivo di sicurezza che ha portato a denunciare due cittadini israeliani che stavano utilizzando il drone, che era equipaggiato con una telecamera ad alta risoluzione: i due sono stati presi in consegna dagli agenti e portati al centro di fotosegnalamento, in quanto sprovvisti di documenti, mentre il velivolo è stato sequestrato. Dopo gli accertamenti, è stato spiegato dalla questura, non sono risultati elementi di pericolosità a carico dei due cittadini israeliani che saranno denunciati all’autorità giudiziaria per violazione al Codice della Navigazione.