Tragedia a Mestre, uccide la moglie e si spara nella hall dell’ospedale

Terrore nell’ospedale dell’Angelo di Mestre: ha ucciso l’anziana moglie e poi si è sparato un colpo. Secondo un primo accertamento l’uomo di 95 anni ha ferito prima mortalmente la moglie di 90 anni e poi si è sparato. I due erano arrivati in ospedale con un taxi da Abano Terme (Padova), dove abitavano.

Mestre, l’anziano è molto grave

Si erano subiti su una panchina nell’area verde dove si prenotano le visite specialistiche. A un certo punto lui ha tirato fuori la pistola dalla giacca e ha sparato tre colpi alla moglie, uccidendola. Poi ha premuto il grilletto contro di sé. La vittima si chiama Loredana Pedrocco, secondo i vicini di casa si tratta di una coppia di benestanti. Erano originari di Mestre. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia.  L’anziano è stato immediatamente soccorso e sottoposto alle prime cure. Le sue condizioni però sarebbero molto gravi. Secondo le prime informazioni i due si recavano spesso in ospedale e quindi non è escluso che il dramma possa essere maturato da questioni legate alle condizioni di salute di uno o di entrambi i coniugi.