Sparatoria tra i bagnanti: rom catturato rischia il linciaggio (video)

Terrore in Versilia, dove tre rom hanno speronato un’auto della polizia e per coprirsi la fuga hanno sparato alcuni colpi d’arma da fuoco in mezzo alla folla. È accaduto sabato mattina sulla passeggiata di Lido di Camaiore. A non fermarsi all’alt è stata una Ford con tre persone a bordo: inseguita dalla polizia l’auto è entrata nel senso unico della passeggiata davanti a piazza Umberto. La vettura fuggitiva si è poi scontrata con quella della polizia. Uno dei due a bordo, che sarebbe stato autore di uno scippo commesso poco prima, è sceso dall’auto ed ha esploso colpi di pistola nel fuggi-fuggi generale delle persone che si trovavano sulla passeggiata a mare. Lo sparatore è stato poi bloccato e portato via dalla polizia mentre la folla aveva già accerchiato la macchina degli agenti. L’altra persona a bordo è riuscita a fuggire.

GUARDA IL VIDEO DELLA CATTURA DEL ROM

L’uomo che ha esploso colpi di pistola è fuggito sul lungomare: molti bagnanti, impauriti dall’accaduto, si sono rifugiati nelle cabine degli stabilimenti balneari. Secondo quanto ricostruito la polizia ha intercettato l’auto, una Ford Focus nera con targa rubata, alla periferia di Lido di Camaiore, con a bordo due uomini, uno dei quali indossava una parrucca. I due sarebbero stati in procinto di penetrare in un appartamento. Quando gli agenti hanno cercato di bloccarli sono fuggiti con l’auto inseguito dalla pattuglia della polizia. Nel corso dell’inseguimento gli agenti avrebbero esploso anche colpi d’arma da fuoco a scopo intimidatorio. L’auto dei fuggitivi si è diretta verso il lungomare imboccandolo contromano, sempre inseguita dall’auto della polizia. La corsa si è interrotta quando le due auto sono entrate in collisione. È stato a questo punto che l’uomo che poi è riuscito a fuggire ha sparato i colpi di pistola prima di dileguarsi. Non è chiaro se anche i poliziotti abbiano risposto al fuoco. Nelle mani degli agenti è rimasto il complice, ferito nella colluttazione e che, portato a bordo dell’auto della polizia, ha rischiato il linciaggio dei presenti prima di essere portato via.