«Dammi 10 euro»: il giovane dice no, il parcheggiatore abusivo lo aggredisce

Sono sempre più numerosi. E sono ancora più aggressivi di prima. Parcheggiatori abusivi in ogni angolo di Roma, lavavetri ai semafori e vu’ cumprà che occupano a ragnatela il cuore della città. Da quando è iniziata la stagione di Ignazio Marino si sono moltiplicati, così come si sono moltiplicati gli episodi di cronaca. Eccone un altro, accaduto nella storica zona di Colle Oppio: lo “aiuta” a parcheggiare e poi pretende 10 euro e quando l’automobilista si rifiuta di pagare lo aggredisce verbalmente: il parcheggiatore abusivo, un turco di 35 anni, irregolare in Italia, con precedenti e senza fissa dimora, è stato arrestato con l’accusa di tentata estorsione dai carabinieri del nucleo radiomobile di Roma.

Il parcheggiatore abusivo, uno straniero di 35 anni

Il tutto, come detto, è successo in via degli Annibaldi a Colle Oppio. Il parcheggiatore abusivo straniero pretendeva dall’automobilista, un italiano di 23anni, il pagamento della somma di 10 euro, quale compenso per averlo “aiutato a parcheggiare l’autovettura, in un luogo, peraltro, dove è prevista la sosta a pagamento. Al rifiuto della vittima il parcheggiatore abusivo ha cominciato a inveire e proferire minacce nei confronti del giovane che, impaurito dalla veemente aggressione verbale, ha chiamato il 112. I militari intervenuti sul posto sono riusciti a rintracciare e ad arrestare lo straniero mentre si allontanava dal luogo dell’aggressione. Dopo l’arresto lo straniero è stato condotto in caserma e trattenuto a disposizione dell’autorità giudiziaria.