Salvini non ha dubbi: «Meglio Putin dell’Ue. E l’euro è stato un errore»

Matteo Salvini più determinato che mai:”Preferisco Putin all’Europa, non ci sono dubbi”. Il leader della Lega ribadisce il suo convincimento che la moneta unica sia un danno gravissimo per l’Italia e cita, come esempio positivo, quanto il capo del Cremlino sta facendo per il suo paese:”Basta pensare che in Russia hanno una tassazione bassa, al quindici per cento” rileva Salvini che attacca, ad esempio, l’assurdità delle sanzioni volute da Barack Obama e sottoscritte senza fiatare da Matteo Renzi. Sanzioni che costano all’economia italiana almeno due miliardi di euro. Ed è per questo che,  aggiunge,: “Tra Renzi e Putin  preferisco cento volte Putin. Intanto Putin almeno è stato eletto, Renzi no”.

Salvini a La Zanzara

Dai microfoni de La Zanzara, su Radio 24, il leader della Lega attacca nuovamente e duramente l’eurozona: “Spero che i miei figli maneggino una moneta diversa dall’euro, chiamatela come volete. È stato un errore, l’euro. E non c’è nulla di irreversibile. L’Italia dovrebbe uscire subito, un’uscita coordinata, concordata”. Una proposta che non mancherà di suscitare polemiche, ma che in realtà è sempre più condivisa da larghi strati dell’opinione pubblica italiana. Una moneta sbagliata, l’euro, che ci ha penalizzato e declassato, spiega  Salvini: “Con la lira – dice Salvini – eravamo la quinta potenza mondiale. Con l’euro c’è un presente da schiavi e un futuro da morti”. “Meglio dell’euro – ironizza ancora Salvini –  c’è anche il ducato di Topolinia”. Dopodichè una puntualizzazione su Tsipras e il risultato del referendum promosso dai Atene: “I greci fanno bene a non volere uscire perché sono mantenuti dall’Europa. Gli italiani invece devono uscire visto che continuano a pagare”.