Cina, seminudi per pubblicizzare le insalate: bloccati dalla polizia

Seminudi e con le insalate in mano. Un locale specializzato in insalate di Pechino, Sweetie Salad, ha deciso di festeggiare il primo anno di attività spedendo una ‘falange’ di modelli vestiti (o meglio, semivestiti) da opliti spartani in un quartiere chic della capitale cinese per pubblicizzare l’attività. I modelli, circa 100 e tutti stranieri, hanno catalizzato l’attenzione dei passanti che divertiti si sono fatti immortalare in loro compagnia e poi hanno condiviso le foto sui social network. La polizia è però intervenuta in modo piuttosto duro. Gli agenti hanno infatti bloccato l’iniziativa e un’immagine postata su internet mostra i poliziotti mentre atterrano due ‘spartani’, in quello che sembra essere un fermo. La polizia ha emesso poi un comunicato in cui dice di essere dovuta intervenire per riportare l’ordine pubblico in seguito alla comparsa di “alcuni stranieri in pantaloncini corti”. I responsabili del locale hanno dichiarato che la trovata pubblicitaria di mandare in giro un centinaio di uomini seminudi con le insalate in mano ha attratto più attenzione del previsto e di aver parlato con la polizia per chiarire ogni tipo di “incomprensione”. “Abbiamo scelto gli spartani impersonati da modelli stranieri ‘in forma’ – ha spiegato in una nota – solo per incoraggiare i nostri clienti vero la bellezza di essere sani”. Sweetie Salad ha poi fatto sapere di aver chiarito ogni cosa con le autorità di non attendersi ulteriori conseguenze, anche gli spartani arrestati sono stati liberati senza denunce a loro carico. L’azienda ha fatto un pubblico mea culpa lamentando l’imprevisto successo dell’idea, gli spartani infatti hanno distratto moltissimo i passanti pechinesi, gli automobilisti, al loro passaggio, creando in effetti qualche disagio, e promettendo di far tesoro dell’esperienza.