Maturità 2015, analisi di un brano di Calvino. E poi la Resistenza e Malala

La prima prova di italiano per 500mila maturandi si è aperta con il rituale augurio del ministro Giannini agli studenti. Poi la diffusione al tg1 del codice di accesso per le tracce e così le commissioni hanno potuto svelare l’incognita che ha rubato ore di sonno a tanti diciottenni. Questi gli argomenti scelti per la prova scritta: Calvino è l’autore proposto ai maturandi per l’analisi del testo. Il brano è tratto dal romanzo “Il sentiero dei nidi di ragno” del 1947, ambientato in un paesino della Liguria durante l’occupazione nazista. Nel tema di ordine generale si parte da un brano di Malala per riflettere sul diritto all’istruzione. La Resistenza è l’argomento scelto per il tema storico. Tra le tracce anche “Il Mediterraneo e le sfide del XXI secolo”  e poi la traccia per il saggio di ambito tecnico scientifico propone ai candidati “lo sviluppo scientifico e tecnologico dell’elettronica e dell’informatica”. La letteratura come esperienza di vita è un’altra delle tracce proposte per il saggio breve o articolo di giornale in ambito letterario.