Emilia, Tommaso Foti eletto in Consiglio: «Ho vinto con coraggio»

«Accade a #Piacenza. Un grazie di cuore ai piacentini che mi hanno eletto al Consiglio regionale dell’Emilia-Romagna. È la vittoria della determinazione, del coraggio, della forza che mi viene dallo essere un combattente senza paura». L’esponente di Fratelli d’Italia, Tommaso Foti un minuto dopo che gli scrutini avevano sancito la sua elezione, ottenuta con 2222 voti, ha ringraziato tutti i suoi sostenitori con un messaggio pubblicato su Facebook. «Ringrazio Giancarlo Tagliaferri, Edoarda Ghizzoni ed Anna Gregori per avere con me condiviso una battaglia che tutti giudicavano persa in partenza. Un grazie a quei pochi amici che nelle retrovie non mi hanno mai fatto mancare il loro incoraggiamento. A coloro che hanno pensato di saltare sul carro di altri presunti vincitori, finiti poi sconfitti a preferenze, dico solo che i traditori neppure il disprezzo meritano, perché anche quello è troppa cosa per loro». Foti, molto amato dai piacentini, ha sfruttato, in questa campagna elettorale ,le potenzialità dei nuovi media: ha creato una pagina Facebook tra le più attive in assoluto e ha evidenziato i punti più salienti del suo programma elettorale con video che sono stati girati in modo semplice ed efficace.

Una storia nella destra

Foti, classe 1960, ha una lunga carriera politica all’interno della destra. A vent’anni è stato eletto per la prima volta consigliere comunale di Piacenza per il Movimento sociale italiano. Da allora è stato rieletto in ogni consultazione successiva fino al 1994. Ha partecipato alla fondazione di Alleanza Nazionale, che ha rappresentato in Consiglio Comunale a Piacenza fino al 2005, risultando il più votato della città. Alla vittoria sul filo di lana conseguita dal centrodestra nelle elezioni comunali di Piacenza del giugno del 1998, è seguita la sua nomina a vicesindaco. I piacentini lo hanno eletto quattro volte di fila in Parlamento: la prima volta nell’aprile del 1996, poi nella primavera del 2001. Nel 2006, eletto deputato nella lista di Alleanza Nazionale è stato nominato vicepresidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera. La sua ultima elezione a deputato risale all’aprile del 2008 nella lista Il Popolo della Libertà che, a Piacenza ha strappato il 35,5% dei voti. Nel giugno del 2008 è stato nominato vicepresidente della Commissione Parlamentare per la semplificazione e nel giugno del 2009 sè stato eletto presidente della Commissione parlamentare di Vigilanza sulla Cassa Depositi e Prestiti Spa. Nella primavera del 2009 ha partecipato alla fondazione del partito unitario del centrodestra “Il Popolo della Libertà” e nel dicembre del 2012 a quella di Fratelli d’Italia, formazione politica per la quale si è candidato alle elezione politiche del febbraio 2013.