Contro le tasse il 29 Forza Italia in piazza a Milano con Berlusconi

Il 29 novembre «saremo con il presidente Berlusconi in piazza a Milano per dire no alla Tasi e alla triplicazione delle tasse sulle prima casa», ma anche contro «la patrimoniale sui risparmi e l’aumento della tassazione per i professionisti». Lo ha detto il deputato di Forza Italia, Mariastella Gelmini, a margine del forum dell’associazione Agorà Liberi e Forti a Milano. «Tra le parole e i fatti di Matteo Renzi – ha sottolineato – c’è una distanza oceanica che la maggioranza degli italiani cominciano a percepire. Non a caso la fiducia nel presidente del Consiglio diminuisce. Forza Italia non deve perdere tempo, deve rimboccarsi le maniche per costruire rapidamente con tutti gli alleati di centrodestra un’alternativa al governo fallimentare della sinistra».

Pisapia come Marino

Per il ”dopo Pisapia” a Milano «ci sono tanti nomi di persone che possono guidare questa città – ha proseguito la Gelmini – Oggi però è la stagione del progetto. Prima dobbiamo costruire un progetto coinvolgendo la città e solo dopo selezionare il candidato più adatto per sfidare la sinistra, che tra l’altro in questo momento sembra aver abbandonato il proprio sindaco». Per l’esponente di Fi, «dopo Marino, anche Pisapia è visto solo come un’opzione. I giornali parlano di altre candidature, ma non è cambiando il nome del candidato che si nasconde il fallimento di questi cinque anni. Un fallimento che consegna a Milano una città meno sicura, con troppe tasse e le periferie fuori controllo». Sul possibile rimpasto della Giunta regionale lombarda, «è evidente che a tutte le innovazioni normative deve seguire un riordino delle competenze – ha commentato la Gelmini – affidando al presidente Maroni la responsabilità che i cittadini gli hanno riconosciuto. Credo che non sarà difficile trovare presto una soluzione».