L’ispettore Barnaby “perde” casa: in vendita la storica sede di Scotland Yard

Sherlock Holmes e l’ispettore Barnaby traslocano: New Scotland Yard sarà venduta per 250 milioni di sterline, circa 315 milioni di euro. La sede della polizia inglese, diventata un’icona e un simbolo di fama mondiale di polizia per l’immensa la quantità di citazioni di cui è oggetto nei film e nei romanzi di ogni genere in primis quelli di Sir Arthur Conan Doyle e Agatha Christie, finisce sul mercato. Una struttura che si estende su sessantamila metri quadrati nel cuore della capitale britannica, non lontano da Westminster, e che è in grado di ospitare 2.500 agenti. Ma la sua ristrutturazione per adattarlo alle nuove tecnologie era considerata come improponibile e così il ministero dell’Interno ha preferito venderlo e trasferire il corpo di polizia in una sede più piccola lungo il Tamigi, anche per permettere a più agenti di essere operativi nelle strade contro il crimine. La prima sede della Metropolitan Police era al numero 4 di Whitehall a Westminster. Tuttavia dal retro, in Great Scotland Yard, si poteva raggiungere un ufficio pubblico, da cui appunto è derivato il nome. Il vecchio edificio fu distrutto da un incendio e il nuovo venne inaugurato nel 1890. Ospitò la Met fino al 1967, anno in cui Scotland Yard si spostò al 10 di Broadway vicino al Parlamento. Ora la vendita.  La Met (Polizia metropolitana), come le altre stazioni e commissariati nel Paese, ha dovuto ridurre del 20 per cento il suo budget. Con la vendita di trentadue edifici nella capitale, l’Home Office ha raccolto fino ad ora una cifra pari a 125 milioni di sterline. Scotland Yard investirà parte dei soldi risparmiati in equipaggiamenti dei suoi agenti in servizio attivo e nella creazione di un nuovo laboratorio per la polizia scientifica. Nel suo trasloco nell’ex quartier generale del Territorial Policing, che è stato adeguatamente ristrutturato, la Met porta con sé il suo simbolo: l’insegna grigia e argento girevole di fronte a New Scotland Yard, scelta come sfondo per i collegamenti dei telegiornali e le foto dei turisti. Il Comune di Londra si augura che la vendita possa fruttare fino a trecento milioni di sterline.