«Sostegno a tutte le vittime di violenze»: parte l’iniziativa di Fratelli d’Italia

Prende il via l’Area tutela Vittime, il dipartimento della costituente romana di Fratelli d’Italia a sostegno di tutte le vittime di violenza. «Il Dipartimento – ha spiegato la referente dell’Area, Cinzia Pellegrino – ha l’obiettivo di sostenere tutte le persone che sono state vittime di violenza fisica o morale, indipendentemente dal genere, dalla nazionalità o dall’età siamo al fianco di tutti coloro che hanno bisogno di un sostegno e di ascolto. Dalle vittime della violenza fisica e psicologica alle vittime della violenza di genere, dalle vittime della strada a quelle sul lavoro, ma anche vittime della “violenza” dello Stato, cioè quella che deriva dalla mancata osservazione di leggi e regolamenti da parte delle istituzioni stesse, dalla malagiustizia o dalla malasanità».

«Ritengo sia doveroso contrastare la violenza – ha aggiunto l’europarlamentare Marco Scurria – soprattutto sulle donne. Negli ultimi tempi leggiamo di continuo, sulle cronache laziali e nazionali, episodi di violenza domestica gravissimi e credo che oltre a far giustizia sia necessario capire i motivi reali che inducono gli individui a commettere reati di questo tipo. Con Fratelli d’Italia siamo sempre stati in prima linea per cercare di arginare questa drammatica piaga sociale. Istituire un dipartimento territoriale preposto a contrastare la violenza è indubbiamente un segnale chiaro per esprimere il rifiuto della violenza e la vicinanza a tutte le vittime».

«Fin dalla sua nascita – ha a sua volta sottolineato il portavoce della Costituente romana del partito Andrea De Priamo – Fratelli d’Italia si impegna a promuovere iniziative di contrasto alla violenza e a favorire misure in grado di tutelare la dignità delle vittime e delle loro famiglie. Per questo, nell’ambito della strutturazione della nostra Costituente, assume un ruolo di fondamentale importanza l’istituzione di questo dipartimento, che costituirà un’importante presidio a sostegno di quelle vittime lasciate sole da una società che ancora sottovaluta ed elude il problema».

«Come Fratelli d’Italia – ha aggiunto Fabrizio Ghera, presidente del gruppo capitolino di Fdi – siamo l’unico movimento politico italiano ad avere un’area completamente dedicata alle vittime dei reati contro la persona. Istituire quindi un dipartimento ad hoc nella Capitale, anche alla luce dei recenti accadimenti che confermano la scarsa sicurezza nella nostra città, credo sia davvero una scelta molto positiva. Fratelli d’Italia dimostra un’attenzione anche su questa tematica, peraltro in un momento delicato e di ristrettezza economica dove spesso il comparto sicurezza risulta tra i più penalizzati mentre invece ritengo debba essere un settore vitale poiché ha un forte impatto sulla vita dei cittadini»

Per Alberto Kusterman Kindelan, responsabile del settore Associazionismo e Protezione Civile della Costituente romana di Fdi  «è un orgoglio far parte di un movimento politico che prevede questo tipo di dipartimento. Grazie ad esso il partito è pronto e disponibile ad accogliere le istanze delle vittime, delle loro famiglie e di chi gli è accanto ogni giorno, sul territorio. Pronto a legiferare e formulare proposte di legge per la loro tutela. Questo è un esempio concreto di come la politica e la società civile devono camminare insieme se si vuole ottenere un cambiamento vero e concreto».

Anche Federico Mollicone, dirigente nazionale di Fdi plaude all’iniziativa: «L’Area tutela Vittime, oltre a illustrare significativi dati statistici e politiche di prevenzione, ha voluto porre l’accento su un importante messaggio, ovvero che il problema della violenza va affrontato soprattutto da un punto di vista culturale. Aggiungo che per fare questo è fondamentale impegnarsi sul fronte della certezza della pena. Lo Stato deve saper garantire una carcerazione dignitosa ai detenuti, ma soprattutto giustizia alle vittime dei loro reati».