Francia al voto in decine di comuni. Il governo teme che si ripeta un “caso-Brignoles”, dove il Front National sbaragliò l’alleanza Ump-Ps

In Francia, prima delle elezioni europee ci saranno le amministrative in decine di città, e il Front National di Marine Le Pen si sta preparando alla battaglia. In realtà. per le europee la strada per la destra francese (come ci tiene a dire Marine Le Pen) è più facile, perché si vota con il proporzionale. Invece per le municipali c’è il doppio turno,con il risultato che anche quando il Front riesce ad andare al ballottaggio, si trova di fronte l’altro candidato, poco importa se Ump o gauchista, poiché in queste occasioni si aiutano reciprocamente per combattere un avversario che  hanno interesse a non definire democratico. Proprio come accadde nel 2002 a Jean-Marie Le Pen, che arrivò al ballottaggio per le presidenziali scavalcando il socialista Jospin: ebbene, per non far vincere il “diavolo” Le Pen, tutta la sinistra francese invitò a votare e far votare Jacques Chirac. Persino i parroci, le domeniche prima del ballottaggio, invitarono a non votare Le Pen. Insomma, l’arco costituzionale è più vivo che mai, e spesso la spuntano, tranne che a Brignoles, piccolo comune nel sud, a ottobre scorso, quando il candidato del Front National batté sonoramente il fronte democratico di Ump e socialisti. Non è detto che la cosa non si possa ripetere alla prossima tornata.

Marine Le Pen ha tenuto un comizio a Sète, nel meridione francese, dove si voterà, denunciando il comportamento del ministro dell’Interno di Hollande, Manuel Valls, che sta attuando un tour elettorale in vista delle amministrative allo scopo – ritiene la Le Pen – di contrastare la propaganda del Front. «Sarebbe meglio che il nostro ministro dell’Interno – ha detto l apresidente del Fn – andasse a catturare i delinquenti, anziché occuparsi di campagna elettorale». «Evidentemente – ha proseguito la Le Pen – deve essere molto preoccupato per i risultati del Fronte Nazionale. Se vuoi sapere la lista delle città dove il Fronte Nazionale ha le migliori possibilità di vincere, devi solo seguire Manuel Valls. È andato a Forbach, poi a Carpentras, poi a Sorgue. Ha ancora alcune città da visitare», ha scherzato. Marine Le Pen ha anche fatto notare che stranamente anche il ministro delle Attività produttive Arnaud Montebourg è nella zona, a causa di una fantomatica missione ministeriale. «L’unica loro missione ministeriale – ha accusato Le Pen – è quella della tutela degli interessi del Partito socialista». «Tutto ciò è patetico – ha concluso – spero che i francesi puniscano un ministro – che per giunta ottiene risultati catastrofici – che perde il suo tempo per fare campagna elettorale per il suo partito e non per occuparsi degli interessi dei cittadini».