Ricca: «Fui assolto senza aver mai cambiato versione su Berlusconi»

In merito a un articolo pubblicato sul Secoloditalia.it lo scorso 24 maggio, dal titolo “E sul palco di Grillo spunta Ricca, il re dell’invettiva anti-berlusconiana che augurò la morte del Cavaliere”, il signor Pietro Ricca precisa di essere stato assolto dalla Cassazione “senza avere mai cambiato versione” sul termine utilizzato contro Berlusconi, “buffone”, come erroneamente riportato nell’articolo. Riportiamo la rettifica nei modi e nei tempi indicati dalla legge sulla stampa, dopo aver ricevuto una richiesta in merito dall’interessato sul profilo Twitter del giornale e del giornalista che aveva redatto il pezzo. Invitato a formulare una rettifica argomentata e completa all’indirizzo mail del Secolo d’Italia, il signor Pietro Ricca non ci ha fatto pervenire alcun elaborato.