Il Brasile si ferma per i funerali di Pelé: la Fifa chiederà uno stadio intitolato a lui in ogni nazione (video)

2 Gen 2023 13:54 - di Penelope Corrado
Pelé

Brasile a lutto per i funerali di Pelé: il corteo che accompagna la bara della leggenda del calcio è arrivato all’Estádio Urbano Caldeira nel quartiere di Vila Belmiro. Il corteo, scortato da polizia e vigili del fuoco, era partito circa due ore prima dall’ospedale Albert Einstein di San Paolo, a circa 80 chilometri di distanza, dove Pelé è morto giovedì all’età di 82 anni dopo una lunga malattia.

La bara del tre volte vincitore della Coppa del Mondo verrà successivamente collocata nel cerchio centrale del campo dello stadio del Santos. I tifosi potranno passare davanti alla bara a una distanza di circa cinque metri. Alla veglia funebre, che durerà 24 ore, dovrebbe partecipare anche il nuovo presidente del Brasile Luiz Inácio Lula da Silva. Confermati il sindaco di San Paolo, Ricardo Nunes, il governatore Tarcísio de Freitas, i presidenti della Fifa, Gianni Infantino, e della Cbf, Ednaldo Rodrigues. Il Santos ha riservato un ingresso speciale agli ex giocatori. Successivamente, la salma sarà portata in processione per le strade di Santos fino al Cimitero Ecumenico della Necropoli. La sepoltura sarà riservata ai familiari ed è prevista per martedì alle 18 orario italiano.

Infantino annuncia le iniziative della Fifa

“Come Fifa omaggiamo Pelé con un minuto di silenzio in tutte le partite e chiederemo che tutti i Paesi del mondo abbiano almeno uno stadio intitolato a Pele’ in modo che i bambini conoscano la sua importanza”: questa la proposta del presidente della Fifa, Gianni Infantino. “Tutto il mondo, anche quello che non ha mai visto giocare Pele’, sa quello che ha rappresentato per il calcio, facendo innamorare tanta gente a questo sport”, ha detto Infantino, “O’Rei e’ eterno. Siamo qui con tristezza, ma anche col sorriso perche’ lui ce ne ha regalati tanti”.

Il ministro Mendes è stato la prima autorità del Brasile alla veglia per Pelé

La salma del numero 10 verdeoro quando è arrivata a Santos ed è stata accolta dai fuochi d’artificio. Tifoso del Santos e amico di Pelé, il ministro della Corte suprema federale del Brasile, Gilmar Mendes, è stata la prima autorità ad arrivare per la veglia a O Rei, allo stadio Vila Belmiro, a Santos. Come riporta Folha de Sao Paulo, Mendes ha ricordato che i due facevano parte del governo di Fernando Henrique Cardoso, lui procuratore generale dell’Unione e Pelé ministro dello Sport. “Abbiamo fatto la legge Pelé e non volevo evitare quest’ultimo omaggio”, ha detto Mendes riferendo di avere molte delle magliette autografate do O’ Rei, nel suo ufficio alla Corte Suprema.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA