Altro accoltellamento in stazione, a Milano tunisino aggredisce senza motivo un uomo di 54 anni

2 Gen 2023 15:21 - di Redazione
stazione Milano

Un uomo è stato accoltellato nei pressi della Stazione Centrale di Milano. E’ accaduto nella serata di ieri. Una notizia che fa una certa impressione visto ciò che è accaduto due giorni fa a Termini. Dove una ragazza di 24 anni, a Roma per turismo, è stata colpita al fianco da tre fendenti da un uomo che l’ha sorpresa alle spalle. Anche nel caso di Roma si ignorano i motivi del gesto. L’episodio di Milano riporta sotto i riflettori l’emergenza sicurezza nelle stazioni delle grandi città italiane.

A Milano l’episodio è per fortuna meno grave. Poco dopo le 19, la vittima ha chiesto l’intervento della polizia. Riferendo di essere stata colpita senza alcun motivo da un giovane in piazza Duca D’Aosta. Un equipaggio della volante è intervenuta sul posto trovando la vittima, un italiano di 54 anni, ferita ad un gluteo. Agli agenti, l’uomo ha riferito che mentre si trovava fermo accanto alla sua auto ha avvertito un forte dolore al gluteo destro e si è reso conto che un soggetto lo aveva colpito con un piccolo coltello, senza alcun motivo.

L’aggressore, un 32enne tunisino, è stato individuato poco distante; alla vista dei poliziotti ha reagito con violenza dando vita ad una colluttazione, ma è stato disarmato e immobilizzato. Per lui è scattato l’arresto per lesioni e resistenza.

Stando alla ricostruzione della polizia l’aggressore si è avvicinato all’uomo che stava caricando dei bagagli a bordo della sua macchina e lo ha colpito con una coltellata al gluteo destro. Quando il ferito si è girato per capire cosa stesse accadendo, il 32enne è fuggito senza sapere però che la figlia della vittima – che era in auto insieme a sua madre – era riuscita a scattare una fotografia del suo volto. Proprio grazie all’immagine i poliziotti delle volanti sono riusciti a rintracciare poco distante l’aggressore,

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA