Rampelli: «L’unità del centrodestra è una scelta. Meloni? Siamo fieri che non sia ricattabile»

15 Ott 2022 9:56 - di Giorgia Castelli
Rampelli

«L’unità del centrodestra è quello che ha sempre contato in questi decenni anche quando sono state fatte scelte diverse rispetto ai governi». Fabio Rampelli, parlamentare di Fratelli d’Italia, intervistato dal Messaggero puntualizza: «Il 25 settembre gli italiani ci hanno dato un mandato e sono sicuro che nessuno vorrà tradirlo. Infine, l’elezione di Fontana lo dimostra ma anche il voto di Berlusconi e della Casellati a La Russa, che il centrodestra è una scelta e una necessità».

Rampelli: «Meloni non è ricattabile»

E quando gli chiedono degli appunti di Silvio Berlusconi su Giorgia Meloni risponde: «Quando si mostrano appunti così visibilmente è facile pensare che siano fake. Se questo fosse il pensiero autentico di Berlusconi rivendicherebbe quegli appunti e quei giudizi. Ma nel caso lo facesse sarebbe utile scrivere anche che Giorgia Meloni non è ricattabile e di questo andiamo tutti fieri. La presidente Meloni poi, proprio per la sua gavetta, ha ben chiaro il senso della rappresentanza e agirà con equilibrio nella composizione del governo».

«Sono convinto che alle consultazioni andremo insieme»

Tra gli azzurri c’è chi sostiene che alle consultazioni andranno per conto loro. «Sono convinto – afferma Rampelli – che andremo insieme. Ce lo chiedono gli italiani…». «Il senso di responsabilità che ha prevalso negli alleati in stagioni diverse deve prevalere oggi alla luce della volontà popolare».

«La Russa è un politico di lungo corso»

Quanto ai voti in più che ha ottenuto Ignazio La Russa a Palazzo Madama spiega:  «Il presidente La Russa è un politico di lungo corso, nato in Sicilia, cresciuto a Milano e vissuto a Roma. Un giurista di enorme statura. Non credo uno così abbia problemi a trovare qualche voto in più che scappa fuori dall’asfissiante sindrome di autoaccerchiamento che vive la sinistra con il Partito democratico in testa. Vuole che un personaggio di tale esperienza e spessore politico non sia stato in grado di godere di appoggi personali?».

 

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA