Lollobrigida: «Berlusconi? Non ce l’aveva con noi. Con Meloni si sentono sempre»

14 Ott 2022 12:25 - di Fortunata Cerri
Lollobrigida

«Berlusconi e Meloni si sentono sempre come è normale». Lo dice il  capogruppo uscente di FdI, Francesco Lollobrigida, in arrivo a Montecitorio. E a proposito del nervosismo di ieri mostrato da Berlusconi tra i banchi del Senato «non so con chi ce l’avesse, non credo con La Russa, forse con qualcuno che aveva preso impegni sull’esito di ieri in Senato e non è andata così, ma non certo con Fratelli d’Italia che è un partito che mantiene sempre gli impegni, con i cittadini e con gli alleati».

Lollobrigida sull’elezione di La Russa

Quanto all’elezione di La Russa già ieri Lollobrigida aveva puntualizzato che «non sempre le cariche istituzionali sono elette sulla base della maggioranza. Non è la prima volta che accade, dopodiché – aveva spiegato Lollobrigida – la politica non si fa con i se e terrei conto dei fatti e i fatti dicono che il centrodestra ha vinto le elezioni e ora ha appena eletto un suo presidente del Senato».

Lollobrigida: «È un uomo delle istituzioni»

Per il parlamentare di FdI l’elezione di La Russa «allo scranno più alto di Palazzo Madama è per Fratelli d’Italia motivo di orgoglio. Siamo certi – aveva detto sempre ieri – che rappresenterà per tutti, e non solo per alcuni, uno straordinario punto di riferimento in questa nuova e complessa legislatura. Uomo delle istituzioni e autentico servitore dello Stato, il presidente La Russa saprà interpretare l’altissimo ruolo che è chiamato a ricoprire con spirito di servizio e profondo senso di responsabilità, come sempre ha dimostrato di saper fare nella sua storia politica e personale». E poi ancora: «Un doveroso ringraziamento va a tutti coloro che lo hanno sostenuto, dando prova di maturità in questa fase così delicata per la nostra Nazione».

«Spero che già la prossima settimana l’Italia abbia un governo»

Quanto alla formazione del nuovo esecutivo «l’obiettivo resta sempre quello di occuparsi il più velocemente possibile degli italiani e far nascere al più presto un governo. Spero che una volta dato l’incarico al premier in pectore Meloni, si formi rapidamente un governo». Spero, aveva auspicato, che «già la prossima settimana l’Italia abbia un governo».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA