Scontro sulle reliquie di Padre Pio: “Esponete il cuore tutto l’anno”. Al Bano: “Questa non è fede”

23 Set 2022 18:13 - di Davide Ventola
cuore Padre Pio

“Non sono d’accordo. Mi sembrano discorsi di 3.000 anni fa, quando venivano esposti gli organi dopo una battaglia. Questa non è fede. Lasciate in pace Padre Pio”. Lo dice all’Adnkronos Al Bano Carrisi, da sempre devoto del santo di Pietrelcina, commentando la richiesta di alcuni comitati di esporre tutto l’anno la reliquia del cuore di Padre Pio.

In occasione del 23 settembre, giorno della festa del santo, è scoppiato il caso. Esporre in chiesa il cuore di Padre Pio per permettere ai fedeli di pregare la reliquia del Santo di Pietrelcina. È questa la richiesta dei comitati “Amici di Padre Pio” e “Amici di Emanuele Brunatto” che, interpellati dall’Adnkronos, spiegano perché è così importante per loro. “Non riusciamo a capire perché persista in una parte della Chiesa l’atteggiamento a non mostrare, a tenere tutto nascosto. Eppure Papa Francesco continuamente va dicendo ‘basta scheletri nell’armadio’. Sarebbe un messaggio straordinario ai fedeli quello di esporre il cuore di Padre Pio in chiesa”, spiega Costanzo Bocci, presidente del comitato “Amici di Padre Pio”.

“Esporre permanentemente il cuore di Padre Pio per pregare al meglio il santo”

“Spero che le autorità ecclesiastiche accolgano la nostra richiesta affinché i credenti possano pregare San Pio al meglio tutto l’anno. L’annuncio di un tale gesto, infatti, farebbe colmare di gioia i fedeli di tutto il mondo. Per chi crede, la reliquia contiene i segni della spada infuocata usata dall’angelo che lo ha trafitto: è la trasverberazione del Santo”, dice Raffaele Augello, presidente del comitato “Amici di Emanuele Brunatto”.

Dai frati cappuccini il no è secco. “Come cittadino di San Giovanni Rotondo e da frate penso che sia senza logica la richiesta di esporre tutto l’anno il cuore di Padre Pio. Non è un’esigenza che abbiamo e nessun pellegrino ha mai chiesto di pregare sul cuore del Santo. Qui nel santuario c’è infatti già il suo corpo. Vedo un’esigenza di fare polemica e questo è molto negativo per il paese di San Giovanni Rotondo: sono richieste prive di fondamento che non fanno bene a nessuno”. Così all’Adnkronos il Ministro della Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio dell’Ordine dei Frati Minori cappuccini Maurizio Placentino.

Fedeli divisi, mondo ecclesiastico contrario: “Non c’è questa esigenza”

Più accomodante Michele Crisetti, sindaco di San Giovanni Rotondo. “Personalmente non ho nulla in contrario, ma se ci sono ragioni di carattere religioso o canonico per cui il cuore di Padre Pio non si possa esporre tutto l’anno non so dirlo”.

“Il cuore di Padre Pio è già esposto in questi giorni per celebrare la ricorrenza della sua morte. Non vedo la necessità e il motivo di tenerlo visibile tutto l’anno. Diventerebbe una forma di bilocazione. Con il suo corpo, il cuore di Padre Pio è la reliquia più preziosa e ha bisogno di permessi particolari per essere esposto: spesso non c’è un uso sano delle reliquie dei Santi, bisognerebbe mostrarle solo in situazioni speciali e farne un uso più parsimonioso”.

A spegnere gli entusiasmi dei fedeli arriva per ora il no dell’Arcivescovo della Diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo Monsignor Franco Moscone. “Il cuore di Padre Pio  – dice il prelato – è già esposto in questi giorni per celebrare la ricorrenza della sua morte. Non vedo la necessità e il motivo di tenerlo visibile tutto l’anno. Diventerebbe una forma di bilocazione. Con il suo corpo, il cuore di Padre Pio è la reliquia più preziosa e ha bisogno di permessi particolari per essere esposto: spesso non c’è un uso sano delle reliquie dei Santi, bisognerebbe mostrarle – conclude monsignor Moscone – solo in situazioni speciali e farne un uso più parsimonioso”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA