Meloni, nuovo invito alla riconciliazione: “Basta veleni, lavoriamo per unire gli italiani”

30 Set 2022 18:26 - di Alessandra Parisi

Al lavoro per unire gli italiani, non per dividerli. Giorgia Meloni, ancora bersagliata dalla stampa il giorno dopo il colpo basso sferrato da Rula Jebreal, torna a rispedire al mittente polemiche e strumentalizzazioni. “Come va la formazione del governo?”, chiedono i cronisti in cerca di titoli all’arrivo della leader di FdI a Montecitorio. “Ci vuole un incarico per formarlo”, taglia corto la futura premier. Profilo basso e sobrietà. Gli incontri procedono, l’agenda è fitta, ma nessuna fuga in avanti. Unico impegno: un esecutivo coeso, di alto profilo, per rispondere a una delle stagioni più difficili del dopoguerra.

Meloni: al lavoro per unire gli italiani, non per dividerli

Due giorni fa l’incontro proficuo con Matteo Salvini, che oggi pomeriggio si è visto con Silvio Berlusconi ad Arcore. Domani a Milano la prima uscita pubblica dopo la vittoria elettorale. La leader di FdI alle 12 interverrà al Villaggio Coldiretti nella location del Castello Sforzesco. E non è escluso, fa sapere Ignazio La Russa, che possa incontrarsi con il Cavaliere a Villa San Martino. Tra i prossimi appuntamenti quello con i neo-eletti di Fdi che si svolgerà il prossimo 10 ottobre alle ore 11 nell’Aula dei gruppi di Montecitorio.

Invito alla riconciliazione: è il tempo della responsabilità

Ai social la leader di FdI affida un nuovo invito alla riconciliazione. In linea con il primo intervento a caldo dopo l’esito delle urne. “La propaganda di demonizzazione contro di noi – perdurata nel corso di tutta la campagna elettorale – ha inasprito gli animi e diviso gli italiani. Ma noi – scrive su Facebook –  lavoreremo per unirli”. Unione, senso di appartenenza nazionale al di sopra delle fedi politiche. “Noi lavoreremo per unirli, perché questo non è il tempo di polemiche strumentali o di divisioni, ma quello della responsabilità. Il nostro obiettivo al governo sarà quello di rappresentare e difendere gli interessi e i diritti di tutti i cittadini”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA