Il Papa dice che fare figli è patriottico ma nessun giornale gli dà importanza. Perché parla come FdI?

13 Set 2022 18:09 - di Redazione
Papa

Papa Francesco ha ricevuto lunedì in udienza Confindustria. Si è parlato di dignità del lavoro ma il Pontefice ha voluto porre l’accento sulle donne che fanno figli e che sono costrette a lasciare l’impiego: “Alle volte, una donna che è impiegata qui o lavora là, ha paura a rimanere incinta, perché c’è una realtà (non dico tra voi, ma c’è una realtà): appena incomincia ad avere la pancia, la cacciano via. “No, no, tu non puoi rimanere incinta”.

Il Papa: fare figli è una questione patriottica

“Per favore – ha continuato il Papa – questo è un problema delle donne lavoratrici: studiatelo, vedete come fare che una donna incinta possa andare avanti, sia con il figlio che aspetta e sia con il lavoro”. Bergoglio ha ribadito che è “un brutto inverno demografico, che va contro di noi e ci impedisce questa capacità di crescere. Oggi fare i figli è una questione, io direi, patriottica, per portare il Paese avanti”.

Le parole del Papa ignorate dalla stampa

Dunque fare i figli è patriottico per il Papa. Toni che certo non sono digeribili da una sinistra che accusa la destra di vedere la donna solo come “madre” e che dunque si disinteressa del problema di quello che papa Francesco ha chiamato “inverno demografico”. Stupisce poi che, in questo caso, le parole del papa non abbiano trovato la giusta eco sulla stampa, di solito molto attenta invece alle aperture della Santa Sede verso i temi cari al fronte progressista.

Roccella: un Paese che non fa figli è una comunità in sofferenza

“Il Papa, davanti agli imprenditori di Confindustria – ha commentato Eugenia Roccella, candidata di FdI in Puglia –  ha detto che fare figli è anche un atto patriottico. I grandi giornali, che hanno dato all’evento molto spazio, su questo passo del discorso hanno taciuto. Patriottico? Qualcuno usa ancora questa parola? E non si tratta di Meloni, ma addirittura di Papa Francesco! Se l’avesse pronunciata un politico di destra, questa frase, avrebbero subito tirato in ballo Mussolini e i famigerati premi alla madri con più figli”.

Roccella: noi siamo con il Papa

“Ma quella frase – continua Roccella – oggi ha tutt’altro senso, ed è importante capirlo. Un paese che non fa più figli (e gli italiani sono tra quelli che ne fanno meno) è una comunità in sofferenza, incapace di proiettarsi nel futuro, di nutrire speranza nel domani, di far vivere la continuità e la solidarietà generazionale. E’ un paese che non può godere di un vero sviluppo economico, perché i giovani non sono solo forza lavoro, sono anche quelli che sanno rischiare, immaginare, innovare, sperimentare. Un paese che non fa figli si incarta inevitabilmente su se stesso, inaridisce. E chi quel paese lo ama non può non vedere il pericolo. E’ questo che il Papa ci vuole dire, e noi siamo completamente con lui”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA