Stati Uniti, in una scuola del Missouri ammesse le pene corporali per gli studenti indisciplinati

26 Ago 2022 15:17 - di Mia Fenice
Stati Uniti

Negli Stati Uniti un insegnante potrà colpire un alunno. Come riporta la Cnn, le pene corporali, saranno consentite nelle aule scolastiche di una piccola città del Missouri sudoccidentale. Il distretto ammetterà, infatti, la punizione corporale per qualsiasi studente indisciplinato. Per farlo però serve il consenso dei genitori.

Negli Stati Uniti tornano le pene corporali a scuola

Un distretto scolastico nel Missouri sudoccidentale, si legge sulla Cnn, ha adottato quest’anno una politica che consente le punizioni corporali degli studenti “solo in forma ragionevole” e quando “tutti gli altri mezzi alternativi di disciplina hanno fallito”, secondo il sito web del distretto.
Il distretto, riporta la Cnn, non ha chiarito che cosa sia “ragionevole”, anche se il manuale della scuola afferma che la punizione sarà amministrata “solo percuotendo i glutei con una pagaia”.
La politica è stata adottata a metà giugno e il distretto definisce le punizioni corporali come “l’uso della forza fisica come metodo per correggere il comportamento degli studenti”.

Pene corporali come misura di correzione

Il consiglio scolastico del distretto ha votato per consentire le punizioni corporali “come misura di correzione o per mantenere la disciplina e l’ordine” nelle sue scuole. La decisione, si legge ancora su la Cnn,  di riportare indietro la punizione della vecchia scuola è emersa da un sondaggio inviato a personale, studenti e genitori a maggio, ha affermato il sovrintendente di Cassville, secondo KYTV, affiliata della Cnn .

Diverse strategie

“Uno dei suggerimenti che sono emersi riguardava le preoccupazioni sulla disciplina studentesca”, ha detto il sovrintendente. “Quindi abbiamo reagito implementando diverse strategie, tra cui le punizioni corporali”.La Cnn ricorda, che sebbene il metodo sia caduto in disgrazia dalla fine degli anni ’70, le punizioni corporali scolastiche sei anni fa erano legali in 19 stati e oltre 160.000 bambini sono soggetti alla punizione ogni anno, secondo uno studio del 2016 pubblicato sulla Society for Research nello sviluppo del bambino .

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA