Moderna fa causa a Pfizer-BioNTech: ci hanno copiato il vaccino Covid a tecnologia mRna

26 Ago 2022 17:36 - di Redazione
Moderna

Scontro epico tra colossi dell’impresa farmaceutica: Moderna fa causa a Pfizer e BioNTech. Un procedimento incardinato su un doppio binario: presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il Massachusetts, e presso il tribunale regionale di Dusseldorf in Germania. A dar fuoco alle polveri l’accusa di aver violato brevetti fondamentali per l’innovativa piattaforma tecnologica mRna. Come noto la formula strategica alla base dei vaccini contro Covid-19 dell’azienda biotech americana e di altri prodotti in sviluppo. Insomma, Secondo Moderna, la tecnologia usata nei vaccini Pfizer-BioNtech viola i suoi brevetti depositati fra 2010 e il 2016.

Moderna fa causa a Pfizer e BioNTech

Lo ha annunciato la stessa azienda farmaceutica statunitense in una nota, in cui numero uno Stéphane Bancel afferma: «Stiamo presentando queste cause per proteggere l’innovativa piattaforma tecnologica mRna di cui siamo stati pionieri. E in cui abbiamo investito miliardi di dollari e che abbiamo brevettato nel decennio precedente la pandemia di Covid-19».

L’accusa: la tecnologia usata nei vaccini Pfizer-BioNtech viola «i nostri brevetti»

L’azienda chiede un risarcimento per presunte violazioni dei diritti di proprietà intellettuale – i brevetti sulla piattaforma a mRna –. Brevetti che la società ha depositato fra il 2010 e il 2016. Al momento, però, presentate le accuse, i legali di Moderna non hanno ancora specificato l’importo dell’eventuale indennizzo. Secondo la società bioetch americana, «Pfizer e BioNTech hanno copiato questa tecnologia, senza il nostro permesso, per sviluppare Comirnaty», il vaccino anti-Covid delle 2 aziende.

«Hanno copiato e usato senza autorizzazione le invenzioni di Moderna»

«Riteniamo che Pfizer e BioNTech abbiano copiato illegalmente le invenzioni di Moderna e abbiano continuato a usarle senza autorizzazione», ha spiegato lo chief legal officer di Moderna, Shannon Thyme Klinger. A detta del quale, secondo l’azienda, sarebbero state «copiate due caratteristiche chiave delle tecnologie brevettate di Moderna, che sono cruciali per il successo dei vaccini a mRna».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA