Colosimo: «Noi di FdI siamo cresciuti in un percorso in cui non contava essere uomini o donne»

26 Ago 2022 11:05 - di Paolo Sturaro
colosimo

Giorgia Meloni è l’unica donna di Fratelli d’Italia, circondata da tutti uomini? «Assolutamente no», risponde all’Adnkronos Chiara Colosimo, consigliere regionale nel Lazio e candidata all’uninominale a Latina e al proporzionale in 3 collegi del Lazio e poi in Puglia e in Toscana, per Fratelli d’Italia. «C’è la narrazione dei “fedelissimi” di Giorgia», aggiunge l’esponente di Fdi. «Meloni non cerca fedelissimi ma persone lealissime. E tra queste ci sono moltissime donne preparate. Ne cito solo due, entrambe della “generazione Atreju”, Augusta Montaruli e Carolina Varchi, che sono già parlamentari».

Chiara Colosimo e la classe dirigente di FdI

«La classe dirigente di Fdi è nata e cresciuta in un percorso in cui non contava essere uomini o donne ma bravi e appassionati», prosegue Chiara Colosimo. «Tutti hanno fatto un percorso di scuole, università, consigli comunali e consigli regionali. Siamo partiti dalla militanza giovanile, abbiamo iniziato tutti a fare politica per portare avanti battaglie ideali. E vorremmo continuare a fare queste battaglie ideali. Nel nostro partito non ha mai contato il genere, ma solo il merito».

«Giorgia Meloni di sicuro non è un mostro…»

«Ho fatto tutto il mio percorso in una destra democratica, in una destra eletta», aggiunge Colosimo. Ed è proprio con queste parole che risponde a una domanda sui pericoli per l’Italia in caso di vittoria della leader di FdI, sollevati da Enrico Letta. «Se Giorgia Meloni è un mostro, allora tutti quelli che la votano sono mostri. Non è un mostro, non è un pericolo. Meloni premier sarebbe un sano ritorno della democrazia dell’alternanza», aggiunge.

Colosimo e i rischi dei social

«I social sono una grande possibilità per la politica, perché consentono un contatto diretto con i cittadini. Ma credo che siano un grande rischio», continua Colosimo. «Il fatto che non ci sia mai nessuna verifica di quello che si scrive o si dice nei video, come quelli di Tik Tok, è un problema. Leggo, ad esempio che Giorgia Meloni prende tre stipendi. È falso ovviamente, ma è una cosa che la gente dà per vera».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA