Christian De Sica contro gli influencer: «Siete cafoni». E Vanzina gli dà (in parte) ragione

17 Ago 2022 13:11 - di Aldo Garcon
De Sica

Stoccata di Christian De Sica agli influencer: «Possibile essere diventati così cafoni?». L’attore sbotta su Instagram contro gli influencer e le loro storie sui social network. «Ma certe persone non si so rotte le palle di pubblicare quello che mangiano, mentre ballano abbracciati e poi si odiano, le panoramiche nelle discoteche tutte uguali, i tuffi dai motoscafi di lusso comprati facendo i buffi. E basta. Ma possibile  essere diventati così cafoni?», ha scritto l’attore sul social network.

Vanzina replica allo sfogo di Christian De Sica

Sullo sfogo di Christian De Sica è intervenuto il regista, sceneggiatore e produttore Enrico Vanzina che ha prodotto tanti film con Christian De Sica. «Io sono d’accordo con Christian se lui si riferisce alla fiera della vanità su tette, lati B, muscoli fotopostati per far rosicare gli amici. Su questo ha perfettamente ragione. Ma è anche vero che non c’è solo questo sui social. Io sono entrato su Instagram da 7 mesi e ho visto che se una persona mette dei contenuti per approfondire e parlare di tante cose, di umorismo, di cinema, di letteratura, di sentimenti, di musica, allora trova una stragrande maggioranza di persone meravigliose che comunicano affetto, persone di una gentilezza incredibile, che vogliono approfondire, persone che conoscono tantissime cose e dalle quali puoi imparare. C’è una doppia faccia della medaglia sui social, come in ogni cosa della vita». Vanzina ha spiegato all’Adnkronos il suo punto di vista.

Vanzina: «Se si mettono sui social contenuti alti, la risposta è straordinaria »

«Io sono rimasto sorpreso dal tasso di sentimenti che, invece, molte persone veicolano – ha osservato – E siccome Christian De Sica è un’artista molto amato, anche lui riceverà tanti sentimenti di affetto. Se da una parte, quindi, c’è un uso smodato e autoreferenziale, molto superficiale, dall’altra anche sui social c’è qualcosa di molto profondo dal quale viene fuori un’Italia molto migliore rispetto a quello che uno si immagina. Se si mettono sui social contenuti alti, la risposta è straordinaria. Se stimolata bene, l’Italia è migliore», ha chiosato Vanzina.

Non solo Christian De Sica, ecco chi è contro gli influencer

Ma Christian De Sica non è l’unico a essersi scagliato contro  gli influencer. A luglio anche Francesco Facchinetti  ha attaccato gli influencer in un video pubblicato su TikTok. «Uno chef molto famoso messicano si è rifiutato di offrire la cena a un’influencer che aveva chiesto, appunto, la cena offerta in cambio di stories. Hai fatto bene! E questa moda allucinante degli influencer o dei personaggi famosi che vanno in giro a scrocco deve finire, basta! Fate il grano, fate i soldi, spendete questi soldi! Spendete questo grano! Io non ho mai chiesto nulla a gratis. Ho pagato quasi sempre».

Facchinetti: «Io non voglio cose gratis»

E poi ancora: «Se vado in un ristorante e mi offrono, lascio i soldi per la mancia. Lascio 50, 100 euro per la mancia. E se vado in qualsiasi posto lascio quasi sempre la mancia». Ha proseguito Facchinetti: «Chiedete a tutte le persone che mi conoscono. Io non voglio cose gratis. Se mi spediscono cose gratis a casa se le rispedisco indietro».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA