Tracce della Maturità: protagonisti i senatori a vita Parisi e Segre, l’ex pm Colombo e il solito Covid

mercoledì 22 Giugno 10:37 - di Luisa Perri
tracce maturità

C’è Giovanni Pascoli, il poeta preferito da Pier Paolo Pasolini, c’è l’autore dei Malavoglia Giovanni Verga e ci sono anche due senatori a vita (Liliana Segre e Giorgio Parisi): sono tra i protagonisti delle tracce della Maturità del 2022, quella del ritorno della prova scritta dopo due anni di pandemia. Una delle due tracce di analisi del testo è la poesia ‘La Via Ferrata, tratta dalla raccolta poetica Myricae di Giovanni Pascoli. L’altra proposte è la novella “Nedda. Bozzetto Siciliano” di Verga, di cui quest’anno ricorre il centenario della morte.

Per l’analisi e produzione di un testo argomentativo una delle tracce scelte dal ministero è un testo tratto del libro dell’ex pm Gherardo Colombo e Liliana Segre “La sola colpa di essere nati”, in cui la senatrice a vita racconta la sua espulsione dalla scuola statale per effetto delle leggi razziali.

Da analizzare anche il discorso pronunciato da Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021, in data 8 ottobre 2021 alla Camera dei Deputati, in occasione del Pre-Cop26 Parlamentary Meeting, la riunione dei parlamenti nazionali in vista della Cop26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici tenutasi a Glasgow a novembre 2021.

Tracce della maturità: il testo sul Covid dell’allievo di Norberto Bobbio

La prima traccia del testo argomentativo è “Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello”, tratto dal libro di Vera Cheno e Bruno Mastroianni. Il tema è quello che riguarda il “mondo iperconnesso” e sollecita i ragazzi a una riflessione sui “rischi della Rete” e sulla web reputation. Poi un testo tratto da Oliver Sacks “Musicofilia”.

I maturandi sono invitati a riflettere anche su Covid ed economia con un testo di Ferrajoli, ex magistrato e allievo di Norberto Bobbio. “Occorre ripensare la politica e l’economia a partire dalla consapevolezza, generata dalla pandemia, della nostra comune fragilita’ e del nostro comune destino”: à la tesi sostenuta nel testo di Luigi Ferrajoli, tratto da ‘Perche’ una Costituzione della Terra?‘ e su cui i maturandi sono chiamati a riflettere

Agli studenti vengono proposte sette tracce di tre diverse tipologie. Analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. I ragazzi hanno a disposizione 6 ore.

Tra i primi a commentare le tracce della maturità il segretario del Pd, Enrico Letta. “Bei titoli da sviluppare per un giorno che sarà indimenticabile per tante ragazze e tanti ragazzi. In bocca al lupo. #BuonaMaturita22!”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *