Tacconi, segnali incoraggianti dopo l’intervento: “Ha voluto una penna per far capire di esserci”

giovedì 9 Giugno 20:07 - di Prisca Righetti
Tacconi

Si torna a parlare di Stefano Tacconi, l’ex portierone della Juventus che ha avuto un aneurisma a fine aprile. Arrivano segnali incoraggianti sulle sue condizioni di salute, dopo il ricovero d’urgenza nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria che i medici che lo hanno in cura hanno nuovamente sottoposto a intervento chirurgico nella giornata di lunedì. Ieri, dallo studio di Mattino 5, la moglie Laura è tornata a rassicurare gli spettatori sull’operazione e sul decorso post operatorio del calciatore, proprio come nelle settimane trascorse il figlio Andrea ha aggiornato amici e fans sugli sviluppi positivi della degenza del padre.

Stefano Tacconi, migliorano le condizioni di salute del portiere colpito da aneurisma

«Dopo l’operazione ha voluto fare capire di esserci. Che era forte. Ci sorprende sempre»… E infatti, prosegue la moglie nel suo racconto in tv, «quando abbiamo capito che riusciva a scrivere gli abbiamo fatto sfogliare un giornale dove c’era un nostro servizio. Quando è arrivato al servizio si è fermato, ha avuto un sussulto, ed ha capito che eravamo noi. Ha avuto una forte emozione. Poi – aggiunge – con la penna, a fatica, è riuscito a scrivere sulla fronte dei figli il nome». Segnali importanti, momenti di luce che squarciano il buio della preoccupazione e dell’angoscia.

Vigile e impaziente, il portiere scrive su un biglietto alla moglie dopo l’intervento chirurgico

«Stefano è sempre stato uno da sorpresa – racconta Laura  alla conduttrice Panicucci -. Un regalino, una cosa che non ti aspetti. Ma quanto successo non me l’aspettavo: appena si è svegliato lunedì dopo l’intervento, ha scritto su un foglio con una penna S + L con Love. Ha voluto scriverlo appena sveglio. Io non so cosa ho provato in quel momento, un’emozione indescrivibile». Racconti, momenti  di commozione e di speranza. «Immagini che parlano da sole», commenta il dottor Barbanera, che ha operato Stefano Tacconi all’ospedale di Alessandria.

Stefano Tacconi migliora, le rassicurazioni del figlio Andrea

Sicuramente segnali incoraggianti sulle condizioni di salute di Stefano Tacconi. L’ex portiere della Juventus che ha tenuto col fiato sospeso familiari e appassionati di calcio, fedeli alla sua immagine di sportivo grintoso e battagliero. Il campione, ricoverato nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria dopo l’emorragia cerebrale da rottura di aneurisma che lo ha colpito lo scorso 23 aprile, è stato nuovamente sottoposto a intervento chirurgico nella giornata di lunedì. Un intervento previsto nel suo percorso di cure, e non dovuto a un peggioramento clinico.

E quel biglietto scritto appena sveglio, dopo l’intervento…

Anzi, come annuncia il figlio Andrea sui social, le condizioni di Tacconi sono in miglioramento. «Subito dopo l’operazione papà ha fatto capire di voler scrivere qualcosa. Qualcosa che ha un valore incredibile, e che Andrea posta in una storia su Instagram, pubblicando la foto del biglietto scritto dal padre.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *