Roma, sì alla residenza agli occupanti abusivi di case. FdI: «Dal Pd un inno all’illegalità»

8 Giu 2022 9:54 - di Federica Parbuoni
residenza occupanti abusivi

Il Campidoglio ha dato il via libera alla mozione che, in deroga alla legge nazionale, impegna la giunta a concedere agli occupanti abusivi la possibilità di ottenere la residenza nelle case in cui abitano illegalmente. Si tratta di una scelta politica ben precisa, che dà la misura di quali siano le priorità della sinistra, anche alla luce dei tempi: tra l’annuncio della misura e la sua approvazione è passato poco più di un mese, mentre altri dossier stringentissimi, a partire dalla questione rifiuti e degrado, ancora restano senza risposte effettive.

La saldatura tra Campidoglio e movimenti per la casa

La mozione è passata con 28 voti a favore e 13 contrari, con una saldatura tra sinistra elettiva e associativa dei movimenti per la casa. «Quella di oggi è la vittoria delle mobilitazioni e delle pressioni messe in campo in questi mesi dalle associazioni e dalle realtà sociali che da anni si battono per la sostanziale abrogazione di quanto prevede il piano casa di Lupi (il decreto del 2014 che impedisce la concessione di residenza negli immobili occupati, ndr). Oggi abbiamo ottenuto un’importante vittoria», ha rivendicato l’associazione Nonna Roma.

L’idea di «disuguaglianze sociali» della sinistra

Per i consiglieri capitolini di Sinistra civica ecologista, poi, «la nostra Amministrazione vuole dare un segnale di discontinuità estendendo finalmente il diritto di residenza a tutte le persone che vivono situazioni di urgenza e necessità, aprendo di fatto un varco verso l’abolizione della norma vigente». Per la sinistra, infatti, «l’art. 5 che estromette, con finalità punitive, dalla residenza chi vive all’interno degli stabili occupati, acuendo le disuguaglianze sociali, è una frattura che andava sanata».

FdI: «Il Pd tenta di regalare alloggi popolari agli occupanti abusivi»

Manca, però, nel ragionamento della sinistra la parte che riguarda il rispetto della legalità e le disuguaglianze sociali che si ampliano per chi vi si attiene, magari restando in attesa dell’assegnazione regolare di una casa per anni. La maggioranza che sostiene la giunta Gualtieri in Campidoglio, ha commentato la consigliera regionale di FdI nel Lazio, Laura Corrotti, «tenta ancora una volta di regalare un alloggio popolare agli occupanti abusivi e concedere loro anche la residenza». «In questi atti – ha proseguito – è riconoscibile l’indirizzo politico targato Pd che in Regione Lazio, così come in Campidoglio, tenta di creare nuovo elettorato ampliando la platea agli irregolari: si vuole dare dignità a chi è abusivo senza residenza, togliendo ogni speranza a chi è in lista d’attesa da anni. Un inno all’illegalità».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA