Renzi, partono gli sfottò a Di Maio: «Se cambiare idea è sintomo di intelligenza, lui è un vero genio»

21 Giu 2022 10:55 - di Fortunata Cerri
renzi

«È una triste fine per il Movimento 5 Stelle. Cercavano di rappresentare il popolo, oggi sono un’illusione che è finita. Un grande sbadiglio li inghiottirà». È duro Matteo Renzi, ospite di Non stop news su Rtl 102.5. Il leader di Italia Viva attacca ancora una volta i grillini che dibattono sul doppio mandato. «Mi dispiace – dice Renzi – che i problemi della guerra, carestia o la questione energetica sono cose vere. I Cinquestelle parlano solo di chi torna in Parlamento con il doppio mandato e chi no. Insomma una piccola questione di potere che non serve al Paese». E poi incalza: «Succederà qualcosa al governo? No, hanno paura di andare a casa, e gli tocca poi chiedere il reddito di cittadinanza».

Renzi a Di Maio: «Chiedi scusa alla famiglia Boschi»

Poi altri attacchi a Bergamo, durante la presentazione del suo libro Il Mostro. «Di Maio», afferma Renzi, «ha avuto il coraggio di dire che il M5S rischia di diventare il partito dell’odio. I 5 stelle hanno avvelenato il clima di questo Paese, considerando l’altro il nemico da abbattere. Se vuoi essere credibile caro Luigi chiedi scusa alla famiglia Boschi prima di parlare e a tutti gli amministratori messi ingiustamente sotto attacco. Di Maio era quello che disse che Mattarella aveva tradito la Costituzione. Dopo una settimana era ministro e Mattarella era il suo angelo custode. Diceva che si doveva uscire dall’euro. Diceva no al Tap e alla Tav». E infine: «Ha cambiato idea su tutto. Se cambiare idea è sintomo di intelligenza Di Maio è un genio».

Sulla storia dell’Autogrill

Poi il leader di Italia Viva torna a parlare della storia dell’Autogrill. «Un assurdo. Il servizio pubblico – perché Report è servizio pubblico – deve dimostrare che Renzi è un mostro. Quindi racconta questa storia piena di incongruenze di una professoressa che mi avrebbe visto all’autogrill in piena zona rossa parlare con Mancini. Racconta di questo losco figuro – che nessuno vedeva da anni come ha fatto a riconoscerlo la signora non si sa – racconta che le due nostre rispettive macchine prendono il via insieme e vanno via uno a destra uno a sinistra, che se lo fai in autogrill fai un frontale…», conclude Renzi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA