Bassetti aggredito alle spalle da due no vax: “Hai fatto le punturine ammazzando un sacco di gente”

11 Giu 2022 12:52 - di Adriana De Conto

Glielo avevano promesso tante volte i no vax dai loro canali social e alla fine l’odio del web ha avuto la meglio. L’infettivologo Matteo Bassetti è rimasto vittima di una aggressione da parte di due no vax. E’ accaduto in un locale di Santa Margherita Ligure dove il direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, aveva appena trascorso “un momento di spensieratezza”. Lui stesso ha raccontato sui social l’increscioso episodio che lo ha riguardato. “Un’aggressione no-vax vera in un momento di spensieratezza. Mentre consegno la mia carta di credito per pagare il conto, da dietro mi arriva addosso un cocktail pieno di ghiaccio e del suo contenuto. I cubetti mi colpiscono la testa e il liquido mi corre lungo la schiena. Penso a uno scherzo. Mi giro e vedo una coppia che mi guarda molto aggressivamente e dopo che gli chiedo cosa avessero fatto scappa dal locale”.

Bassetti aggredito alle spalle “in un momento di spensieratezza”

Il tutto è accaduto mentre Bassetti  passava la serata con la moglie e un gruppo di amici, leggiamo sul Secolo XIX on line. Gli amici sono riusciti a raggiungere i due aggressori e alla richiesta di spiegazioni hanno risposto che Bassetti è “quello ‘che ha fatto le punturine che hanno ammazzato un sacco di gente‘”;  e che per questo meritava di essere colpito e aggredito. I carabinieri intervenuti hanno identificato i malintenzionati. Pericolo scampato, ma Bassetti che da tempo è vittima di minacce, come lui stesso ha sempre raccontato, ora non ne può più. E’ lo sfogo di chei è arrivato allo stremo.

Lo sfogo dell’infettivologo su Fb: “Uno Stato che non sa tutelare i suoi medici…”

Un lungo sfogo sulla sua pagina Fb che così prosegue: “Domani sporgerò l’ennesima denuncia contro questa coppia di no-vax, anche se la mia fiducia nella giustizia è ormai vicina allo zero. Sono stanco di questi continui attacchi a me e alla mia famiglia. Sono francamente affranto e ormai senza parole. Io ho solo fatto il mio lavoro di medico spingendo le persone a vaccinarsi. Prima di addormentarmi l’unico vero sentimento che provo, sapete quale è? Tristezza assoluta. Uno Stato che non sa tutelare e difendere i suoi medici, dopo quello che è capitato negli ultimi due anni, ha poco futuro…”. Era l’agosto di un anno fa quando Bassetti denunciò un’altra aggresssione, anche in quella occasione durante un momento familiare. Era appena rientrato con  moglie e  figli da una breve vacanza in Sardegna. L’uomo urlava “ti ammazzo”. A Bassetti stanno arrivando solidarietà da tutte le parti. Anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha fatto arrivare la sua preoccupazione “per la vile aggressione di cui è stato vittima”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA