Il leader di Al Qaeda, al Zawahiri, accusa gli Usa: «La guerra in Ucraina è solo colpa loro»

sabato 7 Maggio 17:28 - di Alessandra Parisi

Tutta colpa degli Usa. Parola di Ayman al Zawahiri, leader di Al Qaeda. Che torna in campo con un video pre-registrato. In occasione dell’undicesimo anniversario dell’uccisione del predecessore Osama bin Laden. Nel filmato al-Zawahiri dice che “la debolezza degli Stati Uniti è la causa principale del conflitto. Che sta infiammando l’Europa. Il motivo per cui l’Ucraina è diventata “preda” dell’invasione russa.

Al Zawahiri torna in video e attacca gli Usa

Il discorso di 27 minuti è stato diffuso venerdì, secondo quanto riposta il sito Site. Il medico egiziano, che nel maggio 2011 ha raccolto l’eredità di bin Laden, appare seduto a una scrivania. Con dei libri e l’immancabile pistola. Sollecitando l’unità musulmana, dice che gli Stati Uniti sono in uno stato di debolezza e di declino. E cita l’impatto delle guerre in Iraq e Afghanistan. Seguite agli attacchi terroristici dell’11 settembre.

La debolezza americana all’origine della guerra

Gli Stati Uniti sono così – dice il leader radicalista islamico. “Dopo la sconfitta in Iraq e Afghanistan. Dopo i disastri economici causati dalle invasioni dopo l’11 settembre. Dopo la pandemia del Covid-19, dopo aver lasciato l’alleata Ucraina come preda dei russi”. Dato per morto in molte occasioni, il numero uno di Al Qaeda conferma di essere vivo. Con  riferimenti all’attualità ucraina contenuti nel video. Ricercato dall’Fbi, non si conosce la località dove si nasconde. Ci sono in palio 25 milioni di dollari per chi è in grado di fornire informazioni utili alla sua cattura.

L’ultimo video del leader di Al Qaeda ad aprile

Al Zawahiri era comparso ad aprile in un raro video della durata di nove minuti. Per lodare la studentessa indiana Muskan Khan. Che a febbraio a Karnataka aveva sfidato il divieto di indossare l’hijab, il velo islamico. Urlando ”Allah hu Akbar” all’interno della sua scuola.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *