Asta record per Marilyn di Andy Wharol: venduta a 195 milioni di dollari. È l’opera più cara del XX secolo

martedì 10 Maggio 10:24 - di Redazione
Wharol Marilyn

Andy Wharol ritrae la mitica Marilyn Monroe, volto del sogno americano e intramontabile icona di fascino e seduzione senza confini. E firma il quadro più caro del XX secolo. Un’immagine entrata di diritto nell’immaginario collettivo che l’artista pop (1928-1987) ha impresso nella serigrafia dal titolo Shot Sage Blue Marilyn (1964), che ieri (lunedì 9 maggio ndr) Christie’s ha battuto all’asta a New York e venduto per 195 milioni di dollari. Una cifra che fissato più in alto l’asticella del record mondiale durante la vendita del catalogo della 21st Century Evening Sale.

Warhol batte Picasso, serigrafia di Marilyn Monroe venduta a 195 milioni di dollari

Un’asta combattuta fino all’ultima offerta. Durata meno di quattro minuti, e disputata tra altrettanti potenziali compratori. Alla fine ha avuto la meglio il celebre gallerista Larry Gagosian che è riuscito ad aggiudicarsi l’opera. I suoi competitor, rimasti a braccia conserte e a mani vuote, si sono arresi nella sala del Rockefeller Center al vincitore della gara al rialzo, che ha rifiutato di dire se ha comprato il quadro per sé o per un cliente. Christie’s si aspettava un tale risultato. E alla vigilia aveva pronosticato 200 milioni di dollari come massimo della stima di partenza.

E l’opera più costosa del XX secolo. Ma il quadro più caro di sempre resta il Salvator Mundi di Leonardo

Il precedente record per un lavoro di Warhol era di 105,4 milioni di dollari, stabilito nel 2013 da “Silver car crash (Double disaster)” (1963). Con i suoi 195 milioni dollari (che ha conquistato anche il nuovo primato del capolavoro americano più caro di sempre), il dipinto del re della Pop Art ha scalzato dal podio del primato novecentesco Les Femmes d’Alger (Version O), capolavoro del 1955 di Pablo Picasso. Dipinto venduto per 179,4 milioni nel 2015, sempre da Christie’s a New York. Resta, tuttavia, inarrivabile la pole position dell’opera più cara di ogni tempo, Salvator Mundi di Leonardo da Vinci, venduto nel 2017 da Christie’s a New York per 450 milioni di dollari dal Dipartimento di Cultura e Turismo di Abu Dhabi.

Marilyn Monroe colpita alla fronte da un singolo proiettile con diversi sfondi colorati

Wharol replicò in cinque tele quadrate l’immagine che incarna il senso di una bellezza che incanta e che insieme sfugge. Un opera che l’artista titolò Shot Sage Blue Marilyn (ciascuna misura 101.6 x 101.6 cm). Tutte raffiguranti la diva Marilyn Monroe colpita alla fronte da un singolo proiettile con diversi sfondi colorati: rosso, arancione, azzurro, blu salvia e turchese. Quello che va all’asta è dipinto in blu salvia. Il quadro di Marilyn di Andy Warhol è sicuramente ora più famoso del fotogramma pubblicitario originale per il film Niagara (1953) di Henry Hathaway, su cui è basato. Shot Sage Blue Marilyn è un’opera definitiva nella produzione di Warhol.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi