site logo
Premio Caravella 2022
Politica

Premio Caravella Natale di Roma, serata “patriottica” tra cultura, idee e passione

21 apr 2022 di Augusta Cesari

Memoria, cultura, storia, arte, politica e giornalismo di alto profilo. Personalità d’eccezione umanamente e professionalmente hanno ricevuto il prestigioso Premio ospitato dalla Fondazione Alleanza Nazionale. Alla presenza del presidente Giuseppe Valentino e di Domenico Gramazio, “patron” della serata, si è celebrato per la settima volta il tradizionale riconoscimento del mondo della destra. Una serata ancora una volta dedicata al merito. E mai come questa volta i premiati sono stati di alto livello. A testimonianza che a destra la cultura, il giornalismo e le arti sono presenti anche se su sentieri più impervi di chi vive e opera ad altre latitudini politiche. Il capogruppo alla Camera di FdI, Francesco Lollobrigida ha voluto ad essere presente, focalizzando la componente identitaria e “patriottica” insita nella dizione stessa del Premio Caravella “Tricolore”. “Una serata che premia chi a Destra ha condotto percorsi professionali su sentieri più complicati di altri”, ha ribadito.

Il Premio Caravella a tre donne d’eccezione

La serata Caravella ha vissuto momenti intensi. Il video di Biloslavo, premiato per il giornalismo è stato accompagnato da calorosi applausi. Come il filmato realizzato da Sabrina Valletta e da Antonella Ambrosioni per il comitato Donne 7 marzo. Il Comitato  non poteva non lasciarsi sfuggire l’occasione di conoscere e premiare Fiorenza de Bernardi, entrata nella storia  dell’ aviazione italiana per essere stata la prima donna pilota di linea. La prima aviatrice italiana e la quarta donna nel mondo. Ha  7 mila ore di volo in cabina. Un primato. Figlia d’arte, la sua passione per il volo è nata seguendo le orme del padre Mario De Bernardi, un asso dell’aviazione, vincitore della prestigiosa Coppa Schneider dell’Aeronautica militare. La dottoressa Sabrina Valletta e Antonella Ambrosioni le hanno fatto visita per annunciarle il Premio Caravella. Lei ha aperto la sua  casa romana di via Panama e ha ringraziato gli organizzatori del Premio in un video pieno di brio. Non lo ha ritirato personalmente per via dell’età.

Eccellenza e coraggio

Alla fine degli anni ‘60 questa donna d’eccezione ha intrapreso la carriera di pilota, vincendo la diffidenza dei colleghi uomini. Riuscì a guadagnare la loro fiducia – ha raccontato a Valletta- diventando un esempio per molte altre donne che volevano intraprendere la stessa professione. E ha lanciato un messaggio alle donne: “Care ragazze, se avete un’idea, se volete fare qualcosa, dovete combattere per arrivarci. Mai arrendersi prima. Il futuro è come lo vuoi… se ci credi!”. Il Comitato Donne 7 marzo ha premiato anche Nanami Shiomo, scrittrice giapponese e amante dell’Italia, testimonial di Roma nella sua terra, autrice di tanti libri sulla Città Eterna. Ad Alessandra Verni, mamma di Pamela Mastropietro, è andato il premio per la sua opera di giustizia e verità.

Questo l’elenco dei premiati, categoria per categoria:

1 CORRADO MANNUCCI      Alla memoria. Una vita per il sindacalismo nazionale.

2 ANDREA PUCCI                   Per il giornalismo , direttore news Mediaset.

3 PROTEZIONE CIVILE DI SACROFANO Eccellenza  del Lazio.

4 ALESSANDRO PAOLA              Comandante dei Vigili del Fuoco di Roma

5 NANAMI SHIOMO                Scrittrice giapponese autrice di  libri su Roma

6 PIER GIORGIO FRANCIA    Per la poesia

7 DOMENICO NANIA                Dalla militanza alle istituzioni

8 IVO CAMICIOLI                       Infermiere, punto di riferimento per la categoria.

9 GIUSEPPE RUSSO                   Per l’associazione culturale Tradizione Ambiente e Turismo

10 BAGAGLINO                            Per il cabaret, genere di successo nella storia del teatro

11 GIANFRANCO GIULIVI         Per il saggio “Potevamo vincere?”

12 RUGGERO MARINO              Per il saggio “Dante, Colombo e la fine del mondo”

13 FRANCESCO GIRO                 Per il  libro “Interesse Capitale, il giro di Roma in 80 giorni”

14 FAUSTO BILOSLAVO             Per l’nformazione, inviato di guerra

15 NICOLA FRANCO                   Presidente VI Municipio unico  di centrodestra

16 CARLO GAUDIO                      Per il saggio “L’urlo di Moro. Autenticità e intelligenza politica delle lettere”

17 FIORENZA DE BERNARDI   Prima donna pilota di linea dell’aviazione civile

18 ALESSANDRA VERNI             Mamma di Pamela Mastropietro, per la battaglia per la verità e la giustizia

19 RADIO RADICALE                   Per il pluralismo dell’informazione

20 ISTITUTO SPALLANZANI      Per la cura e la lotta al Covid

21 prof. MASSIMO MARTELLI     Per le 125 mila firme raccolte per riaprire il Forlanini

22 ALESSANDRA CAVATERRA    Per la ricerca storica e la gestione dell’archivio Fondazione Spirito-De Felice

Commenti
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. i campi contrassegnati con * sono obbligatori.