New York: arrestato Frank James, il sospetto autore della sparatoria nella metro. Non ha opposto resistenza

mercoledì 13 Aprile 21:12 - di Redazione
New York

Frank James, il sospetto autore della sparatoria nella metropolitana di New York nella quale sono state ferite 23 persone, è stato arrestato dalla polizia nell’East Village.  Lo riferisce la Cnn che menziona fonti della polizia. Frank James non ha opposto alcuna resistenza all’arresto. Come riferisce Repubblica, è stato un passante a riconoscerlo a Canal Street e a fotografarlo con il cellulare, dando poi l’allarme a una pattuglia di poliziotti. Quindi ora dopo l’annuncio dato dall’Abc e poi smentito, arriva la conferma dell’arresto.

New York, arrestato il sospetto autore della sparatoria

Il 62enne era stato definito dalla polizia l’unica “persona di interesse” dopo la sparatoria avvenuta ieri mattina alle 8.30 ora locale nella stazione della metro della 36ma strada a Brooklyn. L’uomo, che nei video che pubblicava su youtube aveva confessato tra l’altro di soffrire di disturbi da stress post traumatico, è sospettato di aver fatto esplodere granate fumogene nella metro e di aver sparato 33 volte prima che la pistola si inceppasse e si desse alla fuga.

Il motivo della sparatoria non è ancora noto

Come riporta la Cnn, l’uomo è stato dichiarato sospetto mercoledì dopo che gli investigatori hanno stabilito che aveva acquistato la pistola recuperata sulla scena. Il motivo della sparatoria non è ancora noto. L’attacco non è oggetto di indagine come atto di terrorismo, ma le autorità non hanno escluso nulla, ha affermato il commissario del NYPD.

Il sindaco di New York: «L’abbiamo preso»

Il sindaco di New York City Eric Adams, si legge sulla Cnn,  ha aperto la conferenza stampa dopo l’arresto del sospetto di sparatoria nella metropolitana di Brooklyn Frank James, dicendo ai newyorkesi “l’abbiamo preso”. «Non posso ringraziare abbastanza gli uomini e le donne del dipartimento di polizia di New York City, così come gli agenti federali, la nostra polizia di stato e i primi soccorritori, dagli operatori dei servizi di emergenza sanitaria alle varie professioni mediche e statali, l’abbiamo preso».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *