La Meloni a Milano ricorda Sergio Ramelli: “Ci battiamo per un’Italia migliore anche in suo nome”

29 Apr 2022 13:57 - di Monica Pucci
“Questa mattina eravamo presenti a Milano alla commemorazione in ricordo di Sergio Ramelli, vigliaccamente aggredito per mano di un commando di Avanguardia Operaia e ammazzato solo per ciò in cui credeva. Non dimentichiamo un giovane che amava la sua Nazione: noi continueremo a batterci per un’Italia migliore anche nel suo nome”. E’ il post di Giorgia Meloni, su Fb, dopo la partecipazione a Milano alla commemorazione istituzionale in ricordo di Sergio Ramelli, il giovane militante del Fronte della Gioventù ucciso nel 1975 da un gruppo di militanti di estrema sinistra.

La Meloni ricorda Ramelli con il sindaco Sala e i vertici di FdI

La commemorazione ufficiale con il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, si è tenuta nei giardini intitolati a Ramelli e la leader di Fratelli d’Italia ha partecipato su invito del sindaco, indifferente alle polemiche scatenate dall’Anpi, e a poche ore dalla sua partecipazione, per i saluti iniziali, alla conferenza di FdI a Milano.

“Il valore della mia presenza qui è ricordare e fare memoria, per impedire le violenze politiche”, ha detto la Meloni a margine della cerimonia a cui hanno partecipato i vertici di Fratelli d’Italia, tra cui il senatore e vice presidente del Senato, Ignazio La Russa, il presidente dei deputati di Fratelli d’Italia, Francesco Lollobrigida, la coordinatrice lombarda del partito, Daniela Santanché, il coordinatore milanese, Stefano Maullu, l’assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia, Riccardo De Corato. La Meloni, ai giornalisti che le chiedevano dei possibili saluti romani al corteo del pomeriggio ha risposto: “Sono gesti antistorici. Noi non andremo alla manifestazione, non è la nostra”.

Il video della cerimonia del “Corriere della Sera

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA