In Corsica exploit di Marine Le Pen con il 28%. La leader della destra stacca Macron di 10 punti

lunedì 11 Aprile 17:53 - di Gloria Sabatini

A Corsica vota Le Pen. Così nei giorni scorsi si leggeva sul materiale elettorale a sostegno della sfidante del presidente uscente Emmanuel Macron. I còrsi non hanno deluso la figlia del fondatore del Front national. L’esito del primo turno delle presidenziali ha confermato che l’italianissima Isola della Bellezza sta con la leader del Rassemblement national e ha voltato le spalle all’inquilino dell’Eliseo. Che tra quindici giorni tornerà sotto le forche caudine del voto popolare per il ballottaggio. Del quale farebbe volentieri a meno, visto i sondaggi che lo danno in difficoltà. Anche se la vittoria di Marine Le Pen resta un’impresa quasi impossibile, dal momento che Mélenchon, l’attuale terzo incomodo, trasferirà il suo bottino elettorale al presidente uscente. Lo ha detto chiaramente. “Non bisogna dare un solo voto a Marine Le Pen. Sono stato chiaro? Perché certe volte dico le cose ma non vengo ascoltato. E allora ricomincio da capo: Non bisogna dare un solo voto a Marine Le Pen”.

Corsica, Marine Le Pen vola al primo posto

In Corsica la leader della destra identitaria guadagna la pole position conquistando il 28,58 per cento dell’elettorato. E lasciando indietro monsieur le président di oltre 10 punti (18,11%) Se a livello nazionale è Macron a guidare il primo turno con il 27,6% contro il 23% di Marine Le Pen, in Corsica l’esito del primo turno è molto diverso dal trend del ‘Continente’. La leader del Rassemblement national stacca di oltre dieci punti l’avversario che si ferma a 18,11 per cento. A Macron non è bastato fingere di essere disposto, per la prima volta, a trattare il tema dell’autonomia dell’Isola a due passi dalla Sardegna.

Le trattative di Macron per l’autonomia non convincono

Inviare il ‘suo’ ministro degli Interni ad Ajaccio, dopo le proteste di piazza degli ‘irredentisti’ (in seguito alla morte di Yvan Colonna), non ha prodotto grandi risultati. Ancora oggi a Bastia alcuni attivisti nazionalisti hanno esposto davanti al seggio elettorale uno striscione con la scritta “Statu francese assassinu”. La Francia – sostengono gli indipentendisti, è complice della morte, ancora avvolta dal mistero, del leader nazionalista còrso pestato a morte nel carcere di Arles, in Provenza,  da un terrorista islamico.

Ecco i risultati del primo turno

Marine Le Pen ha ottenuto 42 284 voti pari a quasi il 29%. Secondo, Emmanuel Macron con 26.794 voti (18,11 %). Terzo Jean-Luc Mélenchon con 19,799 voti pari al 13,37%. Ottima performance per Éric Zammour che si piazza quarto a un soffio da Mélenchon con il 12,8%. pari a  18.936 voti. Seguono JeanLassalle (10,42%), Valérie Pécresse (6,33%), Yannick Jadot (3,25%), Fabien Roussel (3,08%), Nicolas Dupont-Aignan (1,76%), Anne Hildalgo (1,08 %) e, per finire, Philippe Poutou (0.93%) e  Nathalie Arthaud (0,31 %).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *