Faccia a faccia tra Meloni e Letta: i due leader a confronto sul tema delle “Libertà a rischio”

5 Apr 2022 11:09 - di Agnese Russo
meloni letta

Giorgia Meloni ed Enrico Letta saranno a confronto sul tema delle “Libertà a rischio: la sfida del secolo”. L’occasione è la presentazione dell’omonimo rapporto realizzato in collaborazione da diverse istituzioni e fondazioni internazionali, che hanno analizzato la percezione dell’opinione pubblica delle minacce alle democrazie in 55 Paesi. L’incontro nel quale il rapporto sarà presentato per la prima volta in Italia è promosso dalla Fondazione FareFuturo, presieduta da Adolfo Urso, e dall’Iri – International republican institute, e si terrà domani, mercoledì 6 aprile alle ore 15, nella Sala capitolare del Senato, in piazza della Minerva.

Il faccia a faccia tra Meloni e Letta

Oltre a Meloni e Letta, interverranno lo stesso Urso, che introdurrà il dibattito; il direttore dell’Iri, Thibault Muzergues, che presenterà il rapporto; il direttore di RaiNews, Paolo Patracca, che modererà il confronto tra i due leader politici. «Mai come adesso la libertà e la democrazia in Europa, e più in generale in Occidente, sono state così sotto pressione dalla caduta del Muro di Berlino. E l’invasione dell’Ucraina da parte delle truppe russe – si legge nella nota di presentazione dell’appuntamento – ha evidenziato la profondità del pericolo che si palesa dinanzi alle democrazie. In questi ultimi anni le tensioni e le contrapposizioni tra Stati democratici e regimi autoritari sono diventati il carattere distintivo delle relazioni internazionali».

Lo studio internazionale sulle paure nelle democrazie

Il rapporto è stato realizzato dall’International republican institute (USA) e dalla Fondation pour l’innovation politique (Francia), insieme a Community of democracies (organizzazione intergovernativa), Konrad-Adenauer-Stiftung (Germania), Genron Npo (Giappone), Fundación nuevas generaciones (Argentina) e República do Amanhã (Brasile). Si tratta di una pubblicazione inedita, che «fa emergere nel corso di 90 pagine uno spaccato delle paure e delle preoccupazioni di coloro che vivono nel mondo democratico».

L’inchiesta si articola in quattro parti: “Di chi hanno paura le democrazie”, “Di che cosa hanno paura le democrazie”, “In un fragile mondo democratico, l’attaccamento all’Unione europea cresce più forte”, “L’ideale democratico resiste”. La ricerca, pubblicata il 20 gennaio del 2022, non può ovviamente tenere conto degli effetti sull’opinione pubblica della successiva invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Tuttavia il rapporto mantiene intatta tutta la sua attualità e rilevanza, visto che in un certo qual modo l’attacco russo si deve leggere e inserire in una logica di conseguenzialità con quanto riportato nella ricerca. Il che permette al documento di uscirne pienamente avvalorato nella sua fondatezza analitica.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA