Ucraina, Schwarzenegger buca la censura di Mosca: il video contro la guerra visto da 700mila russi

sabato 19 Marzo 13:53 - di Natalia Delfino
video Schwarzenegger

Oltre 32 milioni di visualizzazioni nel mondo e, nonostante la censura e il bando dei social, oltre 700mila in Russia. Il video con cui Arnold Schwarzenegger si è rivolto ai soldati russi per «dire loro quello che non sanno» e a Vladimir Putin perché fermi la guerra in due giorni ha raggiunto una platea enorme di utenti, anche grazie all’idea dell’attore ed ex governatore della California di sottotitolarlo non solo in inglese, ma anche in cirillico.

Un messaggio per dire «la verità sulla guerra in Ucraina»

«So che vi è stato detto che questa è una guerra per denazificare l’Ucraina. Denazificare l’Ucraina? Non è vero», dice Schwarzenegger nel video messaggio che dura oltre 9 minuti. L’attore si rivolge «ai miei cari amici russi» e ai soldati al fronte ricordando che «l’Ucraina è un Paese che ha un presidente ebreo, e i tre fratelli di suo padre sono stati uccisi dai nazisti». «Dall’età di 14 anni non ho provato che ammirazione e rispetto per la gente russa, la forza e il cuore dei russi mi hanno sempre ispirato ed ecco perché spero che mi lasciate dirvi la verità sulla guerra in Ucraina», ha quindi aggiunto Schwarzenegger, raccontando di quanto, ragazzino, ebbe modo di conoscere il suo eroe russo, il campione di sollevamento pesi Yuri Vlasov.

Il video di Schwarzenegger con i sottotitoli in cirillico

«Il governo russo ha mentito ai propri cittadini»

Non è l’Ucraina, ha detto ancora l’attore, che «ha iniziato questa guerra, né lo hanno fatto i nazionalisti o i nazisti. Chi detiene il potere al Cremlino l’ha iniziata». «Questa non è la guerra dei russi», ha quindi sottolineato, ricordando gli obiettivi civili colpiti in Ucraina, i rifugiati, la crisi umanitaria e l’isolamento della Russia. Ma anche le conseguenze della guerra sulla stessa Russia: migliaia di soldati russi sono stati uccisi, numerose attrezzature russe abbandonate e distrutte, le sanzioni economiche decise dagli altri Paesi. «Il governo russo ha mentito non solo ai propri cittadini, ma ai suoi soldati: è stato detto loro che avrebbero combattuto il nazismo, che gli ucraini li avrebbero accolti come eroi, che andavano a proteggere l’etnia russa in Ucraina. Niente di questo è vero» e «i soldati russi affrontano la resistenza degli ucraini, che stanno proteggendo le proprie famiglie e il proprio Paese».

Schwarzenegger a Putin: «Una guerra illegale, fermala»

Questa, ha proseguito Schwarzenegger rivolgendosi ancora ai soldati russi, «è una guerra illegale condannata dal mondo intero» e «ogni colpo che sparate, lo sparate contro un vostro fratello o una vostra sorella, le bombe non cadono sul nemico ma su scuole, ospedali, case». Ma l’attore e produttore, che ha rassicurato i russi schierati contro la guerra sul fatto che «il mondo vede il vostro coraggio, voi siete i miei nuovi eroi, voi siete il vero cuore della Russia», si è rivolto direttamente anche a Putin: «Tu – ha detto – hai iniziato questa guerra, tu puoi fermarla».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *