Roma violenta, ragazzino rapito e stuprato da due tunisini che poi violentano anche la mamma

21 Mar 2022 7:54 - di Lucio Meo

Due episodi terribili di violenza metropolitana, a Roma, a distanza di qualche ora, con vittime dei ragazzini. Il primo è accaduto intorno alle 3.30 della notte scorsa. Il 17enne è stato avvicinato dai due tunisini in via Ottaviano di Montecelio, nella zona di Casal Monastero. E’ stato prima costretto a consegnare loro i 10 euro che aveva in tasca e il cellulare, e poi violentato. Subito dopo è stato costretto a salire in auto dai due sconosciuti e portato a casa per prendere i soldi, altri 200 euro che ha dovuto consegnare ai rapinatori che sono poi fuggiti, non prima di aver violentato la mamma del ragazzino.

Roma violenta, il ragazzino rapito da due tunisini

A dare l’allarme è stato il papà del giovane che ha chiamato la sala operativa della questura. I poliziotti del commissariato Viminale hanno geolocalizzato il cellulare rubato in via dell’Amba Aradam e rintracciato due tunisini di 18 e 17 anni. Portati in commissariato sono stati arrestati per rapina aggravata e violenza sessuale.

E sempre a Roma la scorsa notte nella zona di Trastevere, uno dei quartieri della movida della Capitale, un ragazzo cileno di 19 anni ha accoltellato due giovani di 17 e 18 anni. Le aggressioni sono avvenute in piazza San Callisto e via Giacomo Venezian. Sono intervenuti gli agenti di polizia che hanno arrestato il cittadino sudamericano. Sono intervenuti gli agenti di polizia che hanno arrestato il cittadino sudamericano. I feriti sono stati trasportati in ospedale, ma non sono in pericolo di vita.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA