Milano, violenze a corso Buenos Aires: immigrato palpeggia due donne e prende a calci i carabinieri

domenica 27 Marzo 13:01 - di Redazione
Corso Buenos Aires

Di sabato pomeriggio insegue, molesta e palpeggia due donne in corso Buenos Aires, la via dello shopping a Milano, e poi aggredisce i carabinieri intervenuti per fermarlo. Per questo ieri pomeriggio un 25enne immigrato, pluripregiudicato e già gravato dal daspo urbano di un anno per le aree attorno alla Stazione Centrale, è stato arrestato per violenza sessuale continuata e resistenza a pubblico ufficiale.

L’intervento dei carabinieri

I carabinieri, su richiesta arrivata al 112, sono intervenuti in corso Buenos Aires, fermando il 25enne che tratteneva con forza una passante, palpeggiandola ripetutamente contro la sua volontà. L’uomo, visibilmente alterato probabilmente dall’uso di stupefacenti, si è a quel punto scagliato contro i militari nel tentativo di divincolarsi: li ha spintonati e ha colpito uno di loro con calci e pugni, tanto da rendere necessario per immobilizzarlo il supporto di più equipaggi del nucleo radiomobile.

Milano, aggressione a corso Buenos Aires

Grazie alle testimonianze di alcuni testimoni, i carabinieri hanno ricostruito che il 25enne, poco prima, aveva seguito e importunato con sguardi ammiccanti e atteggiamenti indesiderati a connotazione sessuale un’altra donna che percorreva a piedi il corso, afferrandola da dietro e toccandole il petto, per poi darsi alla fuga.

Chi sono le vittime

Le vittime, una 57enne italiana e una 52enne romena, una volta ricevute le cure del caso dai sanitari del 118, sono state accompagnate in caserma dove hanno presentato querela. Le due donne sono anche state invitate a rivolgersi al più vicino centro antiviolenza.

Il 25enne, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Milano San Vittore in attesa dell’udienza di convalida.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *