Meloni a Letta: «Una patrimoniale mentre infuria la guerra. A rimanere senza parole sono gli italiani»

venerdì 4 Marzo 10:38 - di Alessandra Parisi

Una patrimoniale sulla scia della guerra in Ucraina. “Vergogna. In uno dei giorni più drammatici della storia recente e con due stati di emergenza aperti siete riusciti a mettere una patrimoniale. A rimanere senza parole sono gli italiani”. Così Giorgia Meloni su Twitter all’indirizzo di Enrico Letta. Che ha attaccato il centrodestra sulla riforma del catasto, accusandolo di irresponsabilità.

Meloni a Letta: gli italiani sono senza parole

“Il centrodestra – ha scritto il leader del Pd – ha appena tentato di far cadere il governo Draghi sul riordino del catasto. Non vi è riuscito per un soffio”. Il Pd plaude alla vittoria di Pirro sulla delega che prevedere il riordino del catasto. Una patrimoniale mascherata combattuta insieme da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia.

Catasto, il leader del Pd: abbiamo tenuto

Per un solo voto in commissione Finanze della Camera, di un esponente di Noi con l’Italia di Maurizio Lupi, Alessandro Colucci. il governo non è andato sotto. Lo scontro sul catasto si è concluso 23 a 22. “Abbiamo tenuto”, dice ancora Letta. “Sembra una fake news, in uno dei giorni più drammatici della nostra storia recente. Purtroppo è una notizia vera. Sono senza parole”.

Nervosismo in casa Pd, il governo vacilla

Il messaggio bellicoso di Letta nasconde un grande nervosismo. In commissione il centrodestra aveva presentato degli emendamenti per sopprimere l’articolo 6 della delega fiscale. Quello che prevede la riforma del catasto. E che ha messo a dura prova l’esecutivo. Tanto che la sottosegretaria al ministero dell’Economia e Finanze, Maria Cecilia Guerra, avrebbe minacciato la crisi. “Se l’articolo 6 non viene approvato si ritiene conclusa l’esperienza di governo“.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *