Feltri durissimo con Salvini e Berlusconi: “Si sono uniti contro la Meloni per bloccarla”

24 Mar 2022 8:04 - di Lucio Meo
Vittorio Feltri, dalle colonne di Libero, non le manda a dire a Berlusconi e Salvini sull'atteggiamento ostile contro Giorgia Meloni

Anche oggi Vittorio Feltri, dalle colonne di Libero, non le manda a dire a Berlusconi e Salvini sull’atteggiamento ostile che manifestano nei confronti di Giorgia Meloni, come da lei stessa denunciato anche ieri in un’intervista. Il direttore di Libero si spinge a chiedersi se dietro il tentativo di bloccare la leader di Fd, anzi, “di escluderla dalla partita elettorale” ci siano perfino degli ostacoli di tipo maschilista, per poi ragionare su aspetti politici e umani molto precisi.

Feltri: ecco perché Salvini e Berlusconi ostacolano la Meloni

“In occasione del suo matrimonio folcloristico Berlusconi ha incoronato Salvini capo del centrodestra, il che significa che alle prossime elezioni, nel 2023, Forza Italia e Lega si presenteranno uniti, forse addirittura vincolati da una lista sola. Una strategia resasi indispensabile per assommare i voti piuttosto scarsi Giorgia Meloni (stando agli ultimi sondaggi) dei due gruppi….”, scrive oggi Feltri. Che fa notare come la crescita esponenziale della leader di FdI “non va a genio né a Silvio e neppure a Matteo”.

“Perché? Va da sé che il Cavaliere non possa essere considerato un misogino, cioè uno che considera le donne esseri inferiori. Lo stesso si può dire del capo del Carroccio che attualmente vanta più fidanzate che sostenitori, perciò escludo che la Meloni sia stata scartata dai due politici menzionati per motivi attinenti al genere. Deve esserci di mezzo qualche cosa d’altro. Non sono un mago e neppure uno psicologo, per fortuna, ma un sospetto malizioso ce l’ho…”.

Secondo Feltri, “Giorgia è una ragazza intelligente e volonterosa, si è costruita coltivando il proprio talento…”, io la stimo e la appoggio per quel che posso “mentre i due campioni, quello di Arcore e quello di Milano, ovvio che la considerino una nemica, non per antipatia personale ma solo perché li ha superati entrambi per cui cercano di escluderla dalla partita elettorale”.

Come andrà a finire per il centrodestra?

Il giornalista bergamasco prevede che la Meloni, giocando da sola, “li batterà poiché la gente ha capito che la fanciulla è una fuoriclasse e interpreta alla perfezione i sentimenti più diffusi. E la gente voterà Fratelli d’Italia, costringendo il Berlusca e l’uomo del Rosario a prendere atto che il prossimo premier avrà la gonna. Viva le gonne…”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA