FdI: “Il ricatto sul catasto lo conferma, in Parlamento comanda il partito delle tasse”

venerdì 4 Marzo 12:51 - di Vittorio Giovenale
riforma catasto fdi

FdI si schiera con decisione contro il ricatto del governo sulla riforma del catasto. “Il lunare tweet di Enrico Letta – si legge in una nota dei deputati di FdI in Commissione Finanze – contro il centrodestra in occasione del ricatto sulla “patrimoniale truffa” del governo sulla riforma del catasto conferma ciò che non era chiaro solo a chi non vuole vedere: il Parlamento è tornato a essere governato dal partito delle tasse e per le politiche di centrodestra non c’è spazio in questa maggioranza. Ci auguriamo che chi si dichiara di centrodestra ne prenda atto e si comporti di conseguenza rispetto al prosieguo dell’iter della legge Delega fiscale e non soggiaccia più ai ricatti di Draghi e del suo entourage. Dopo aver fatto proclami sulla riduzione della pressione fiscale per famiglie e aziende e sulla riduzione del costo del lavoro, oggi ci ritroviamo con l’ennesima patrimoniale sulla casa chiesta dalla Unione europea. Non è questo che gli italiani, già fiaccati dalla pandemia, dall’emergenza energetica e ora dalla sciagurata guerra di Putin, si aspettano da noi”. Lo dichiarano in una nota i deputati di Fratelli d’Italia della commissione Finanze, Marco Osnato, Luca Albano e Galeazzo Bignami.

FdI ha denunciato il ricatto sulla riforma del catasto

Ieri i deputati di FdI aveva denunciato quanto accaduto in commissione Finanze sul ricatto sulla riforma del catasto. “Si è consumato l’ennesimo atto di arroganza e protervia del governo che continua a dettare alla maggioranza l’agenda politica, calpestando il Parlamento. Troviamo surreale, per quanto allettante, la minaccia di far cadere il governo qualora la riforma del catasto non venisse approvata così come è. Se la maggioranza si volesse prestare a questo ricatto, Fratelli d’Italia sicuramente non ci sarà: siamo sempre stati contrari a questa disposizione che si traduce solo in un aumento della pressione fiscale e auspichiamo che altrettanto facciano le altre forze di centrodestra. La riforma del catasto va stralciata subito”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *