Ventilazione meccanica a scuola, il governo Draghi finalmente copia il modello Marche di FdI

21 Feb 2022 11:33 - di Milena Desanctis
Scuola

Finalmente a scuola arriverà una ventata di aria pulita. FdI da tempo parla di areazione meccanica controllata negli edifici pubblici per contenere i contagi Covid. Ma il governo è stato sordo e si è concentrato solo sui vaccini ignorando tutte le altre proposte. Ora la svolta. Come riporta La Repubblica, «la maggioranza di Parlamento (…), con un emendamento dell’ultima ora al decreto Milleproroghe, votato nelle commissioni di Camera e Senato, ha inserito nelle “misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19” un testo che dice: entro trenta giorni, “con decreto del presidente del Consiglio dei ministri”, devono essere definite “le linee guida sulle specifiche tecniche in merito all’adozione di dispositivi mobili di purificazione e impianti fissi di aerazione”». La palla quindi passa al governo.

Scuola, il modello della Regione Marche

Si tratta per l’appunto della ventilazione automatica, cavallo di battaglia di Fratelli d’Italia. Tant’è che, come ammette la stessa La Repubblica, «in Italia l’ha finanziata in modo massivo la Regione Marche», guidata da Francesco Acquaroli. Il Comitato Ideascuola, si legge sul quotidiano romano, ha trovato «un’inattesa strada parlamentare chiedendo alla socia Mila Spicola di scrivere un emendamento che il Pd avrebbe portato nelle commissioni parlamentari. I passaggi politico-amministrativi sono stati rapidi e ora l’emendamento è, insieme al decreto Milleproroghe, in Gazzetta ufficiale. Nel testo si parla sia di sanificazione delle aule che di Linee guida sulla qualità dell’aria a scuola». Per la ventilazione controllata servirebbero 1,5-2 miliardi di euro, i soldi a disposizione sono quelli del Decreto sostegni. Gli enti locali possono, inoltre, utilizzare risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza a questo fine. «È una legge che serve per mettere ordine», dice Mila Spicola al quotidiano, «ora la questione è nelle mani del governo».

Meloni: «La ventilazione al chiuso è un’arma efficace»

A dicembre anche l’Oms aveva dato ragione a Fratelli d’Italia e aveva citato il buon esempio della Regione Marche. «Da oltre un anno – aveva commentato Giorgia Meloni – Fratelli d’Italia propone l’aerazione meccanica controllata nelle scuole sul modello adottato da FdI nella Regione Marche, ma il governo non ci ha mai ascoltati e ha preferito misure inefficaci e spesso insensate, come gli inutili banchi a rotelle. Ora che è l’Oms a ribadire che la ventilazione è un’arma efficace contro il contagio, ci auguriamo che il governo Draghi si svegli e applichi questo sistema non solo alle scuole, ma a tutti i luoghi di lavoro pubblici e investa per incentivarne l’introduzione anche in quelli privati, sostenendo economicamente le aziende».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA