Putin incontra Xi: “Tra Cina e Russia relazioni senza precedenti. Fermiamo l’espansione della Nato”

venerdì 4 Febbraio 13:46 - di Laura Ferrari
Cina Russia

La Cina «comprende e sostiene» le proposte avanzate dalla Russia per la definizione di garanzie di sicurezza vincolanti e a lungo termine in Europa: sull’Ucraina Pechino appoggia quindi Putin. È quanto emerge dalla dichiarazione congiunta sottoscritta da Vladimir Putin e Xi Jinping in occasione della visita del presidente russo a Pechino.

Russia e Cina, ecco la dichiarazione anti-Nato

Putin e il presidente cinese hanno quindi lanciato un appello alla Nato per fermare l’ulteriore espansione durante un incontro a margine delle Olimpiadi, secondo una dichiarazione congiunta rilasciata dal Cremlino. Il vertice dei due leader, tenutosi il giorno della cerimonia di apertura dei Giochi invernali di Pechino, ha segnato un ulteriore passo in quella che è diventata una partnership sempre più stretta tra Pechino e Mosca, poiché le relazioni con l’Occidente si deteriorano per entrambi. Secondo una versione in lingua inglese della dichiarazione di unione rilasciata dal Cremlino, i due Paesi “credono che alcuni Stati, alleanze e coalizioni militari e politiche cerchino di ottenere, direttamente o indirettamente, vantaggi militari unilaterali a scapito della sicurezza di altri”.

Putin in Cina per le Olimpiadi invernali a Pechino

La Russia e la Cina inoltre “si oppongono all’ulteriore allargamento della Nato e invitano l’Alleanza Nord Atlantico ad abbandonare i suoi approcci ideologizzati di guerra fredda, a rispettare la sovranità, la sicurezza e gli interessi di altri paesi, la diversità dei loro background civili, culturali e storici, e a esercitare un atteggiamento equo e obiettivo nei confronti dello sviluppo pacifico di altri Stati”, si legge nella dichiarazione del Cremlino.

Critiche arrivano inoltre da Cina e Russia sulla “strategia” degli Stati Uniti per l’Indo-Pacifico. I due Paesi, nella dichiarazione congiunta pubblicata sul sito web del Cremlino dopo il colloquio a Pechino tra Xi Jinping e Vladimir Putin, affermano di opporsi “alla formazione di strutture a blocchi chiusi” nella “regione dell’Asia-Pacifico” e di “rimanere molto vigili rispetto all’impatto negativo della strategia degli Usa per l’Indo-Pacifico su pace e stabilità” in questa area. E viene esplicitamente segnalata “seria preoccupazione” per il Patto Aukus, che dallo scorso anno lega Australia, Regno Unito e Stati Uniti.

«Per quanto riguarda le nostre relazioni bilaterali – ha detto Putin – sono progredite in uno spirito di amicizia, di partenariato strategico. E hanno acquisito un connotazione davvero senza precedenti». Xi Jinping ha ricevuto Putin alla Diaoyutai State Guesthouse, in quello che è il suo primo faccia a faccia di persona con un leader mondiale dall’inizio della pandemia, nel mezzo delle crescenti tensioni di Pechino e Mosca verso verso l’Occidente.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *