Meloni: ho apprezzato il discorso di Mattarella nei passaggi su donne, magistratura e diseguaglianze

giovedì 3 Febbraio 17:28 - di Redazione

“Ho condiviso diversi passaggi dell’intervento del presidente della Repubblica. Questo non modifica il mio giudizio sulla sua elezione, ma ho trovato dei passaggi condivisibili”. Così Giorgia Meloni ai cronisti alla Camera dopo l’intervento del presidente Sergio Mattarella. Dalla “attenzione contro le disuguaglianze” al fatto che “le donne non debbano scegliere se essere madri o lavorare, giovani, tema della sicurezza sul lavoro”.

Meloni apprezza il passaggio sui diritti del Parlamento

“Ma ci sono passaggi che ho trovato ancora più convincenti: quello sulle correnti all’interno della magistratura e del Csm, la bacchettata al governo Draghi per i mancati diritti del Parlamento e, segnatamente, delle opposizioni -lui non lo ha detto ma io lo interpreto così- e poi parlando di immigrazione” il presidente dice “che dignità significa combattere la tratta degli essere umani. Ecco su questo io sono assolutamente d’accordo e lo considero un intervento in, diciamo, significativa discontinuità con il presidente precedente”.

Meloni replica alle critiche per gli applausi al giuramento

Non manca una nota polemica nelle dichiarazioni di Giorgia Meloni, rivolta a chi nel centrodestra ha votato Mattarella. “A chi si lamenta, per giustificare il suo incomprensibile voto a Mattarella, che Fratelli d’Italia oggi ha applaudito al giuramento, chiarisco due cose” precisa la leader di An. “Primo: Noi rispettiamo le Istituzioni sempre. Una cosa è non sostenere la persona, altra non riconoscere il ruolo che ricopre (grazie ad altri). Secondo: ci sono dei passaggi del discorso di Mattarella che abbiamo condiviso. Quello nel quale ha citato Lorenzo Parelli, studente 18enne morto sul lavoro, quello contro gli scafisti, quello contro la violenza sulle donne, quello in cui attacca le correnti nella magistratura, e quello in cui spiega a Draghi che siamo ancora una Repubblica parlamentare. Cose che Fratelli d’Italia dice da tempo, per questo abbiamo applaudito anche questi passaggi. Ciò non toglie che a differenza degli altri partiti, tra cui anche Lega e Forza Italia, noi non lo avremmo mai votato”.

Letta: è stato il discorso della dignità

Se la cava con un tweet Enrico Letta, definendo quello di Mattarella come il “discorso della dignità”, sottolineando il fatto che il Capo dello Stato ha più volte sottolineato il concetto di dignità. Ancora più generico Matteo Renzi che ha parlato di “grande discorso”, soprattutto nella parte sulla giustizia.

Per il leader M5S Giuseppe Conte, infine, il presidente Mattarella “ha nuovamente dato prova della sua alta statura morale, del suo senso dello Stato e della sua incrollabile devozione verso le Istituzioni e il bene comune”. Silvio Berlusconi ha definito “ineccepibile” l’intervento del Capo dello Stato.

L’Ordine dei medici ringrazia Mattarella

Anche l’Ordine dei medici ha ringraziato Sergio Mattarella per le parole pronunciate durante il suo discorso: “Grazie, presidente Mattarella. Grazie per aver portato ad esempio i medici, gli operatori sanitari, per aver espresso loro la sua riconoscenza. Grazie per aver posto la dignità, quella dignità che si può garantire solo attraverso la tutela dei diritti umani, come pietra angolare del nostro impegno, dell’impegno di noi tutti e di ognuno di noi”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *