Covid, è morto il bimbo di Pomezia ricoverato al Bambino Gesù. Aveva 10 anni e “patologie serie”

sabato 12 Febbraio 16:24 - di Redazione

Non ce l’ha fatta il piccolo di Pomezia ricoverato in area critica dallo scorso 31 gennaio. È morto tra la notte di giovedì e venerdì un bimbo di 10 anni, ricoverato per infezione da covid all’ospedale pediatrico Bambino Gesù a Roma.

Covid, muore a 10 anni al Bambino Gesù

Da quanto si apprende il bimbo aveva un’altra patologia di “base impegnativa. Ma non era ricoverato per quel motivo”, dicono dall’ospedale. Il ricovero è arrivato il 31 gennaio per aver contratto l’infezione da Covid. La progressione della malattia l’ha portato in area critica. Dove per il piccolo non c’è stato nulla da fare.

Non aveva fatto in tempo a vaccinarsi

Il bimbo era un cosiddetto paziente fragile, ma il decesso è stato dovuto al Covid. La famiglia era vaccinata ma il bambino non aveva fatto in tempo: per la sua fascia di età il via alle prime somministrazione è arrivato solo a metà dicembre. All’Istituto Spallanzani di Roma, tra i primi in Italia,  la campagna per la fascia tra i 5 e gli 11 anni e le prime vaccinazioni sono partite il 16 dicembre scorso.

Il cordoglio dei sanitari dell’ospedale

“Profondo cordoglio per la morte di un bambino di 10 anni ricoverato per Covid in area critica all’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Il piccolo paziente di Pomezia, ricoverato dal 31 gennaio, presentava una comorbidità importante. Compromessa purtroppo in modo decisivo dall’infezione da Sars-CoV-2”. Così un comunicato dell’Unità di crisi Covid della Regione Lazio e dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Che esprimono vicinanza alla famiglia del piccolo di 10 anni. E “un caloroso appello a proseguire nella vaccinazione anti-Covid dei bambini e dei ragazzi per proteggere tutti, anche i più fragili, dai rischi della malattia“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *