Violenze a Milano, FdI: “Sono episodi che rimandano alla pratiche criminali del fondamentalismo”

martedì 11 Gennaio 18:57 - di Redazione

“È ormai palese che le violenze perpetrate a Milano la notte di Capodanno a danno di giovani donne altro non sono che episodi di “Taharrush gamea”. La criminale pratica che indica una molestia collettiva. Con aggressioni nei confronti delle donne che possono sfociare in violenza sessuale”. La denuncia arriva da Giovanbattista Fazzolari, senatore di Fratelli d’Italia. Proprio nel giorno in cui sono state perquisite 18 abitazioni dei probabili aggressori. Componenti del branco che ha assalito e molestato sessualmente nove ragazze in piazza del Duomo.

Violenze a Milano, FdI: pratiche criminali del fondamentalismo

“Al di là di ogni ragionevole dubbio, gli episodi di Milano ricordano in modo chiaro quanto accaduto a Colonia. E in numerose altre città europee nella notte di San Silvestro di sei anni fa.  Quando gruppi di immigrati di origine araba e nordafricana, con chiara matrice fondamentalista islamica, molestarono. Derubarono e in diversi casi stuprarono centinaia di giovani donne. Che erano scese in piazza per festeggiare il Capodanno. Si tratta di azioni non casuali ma pianificate. Coordinate e premeditate. Messe in opera per rivendicare un modello di società, tipico del fondamentalismo islamico. Che non ammette il riconoscimento della parità di diritti delle donne”m  conclude Fazzolari. Che annuncia di aver presentato un’interrogazione al ministro dell’Interno Lamorgese. Per sapere cosa intenda fare il governo per impedire che analoghi atti criminali si ripetano in futuro. E per assicurare alla giustizia i criminali che li compiono”. Episodi favoriti dall’immigrazione illegale di massa. Dal dilagare del fondamentalismo islamico. E dal lassismo delle istituzioni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *