Test anti Covid a chi compra sciroppi per la tosse e antipiretici: a Pechino scatta la caccia ai positivi

lunedì 24 Gennaio 12:30 - di Laura Ferrari
Pechino Covid

Pechino segnala nuovi casi di Covid a pochi giorni dall’apertura dei Giochi olimpici invernali, prevista per il 4 febbraio. E’ il settimo giorno consecutivo, sottolinea il Guardian, che vengono comunicati nuovi casi accertati nella capitale del gigante asiatico. Il bollettino odierno della Commissione sanitaria nazionale parla di sei nuovi casi di trasmissione locale del Covid-19 confermati ieri a Pechino. Dal 15 gennaio, stando ai dati ufficiali riportati stamani dall’agenzia Xinhua, nella capitale sono stati accertati un totale di 43 casi di trasmissione locale del coronavirus, sei attribuiti alla variante Omicron e gli altri alla Delta.

Secondo Pang Xinghuo, numero due del centro di controllo e prevenzione delle malattie di Pechino, la diffusione della variante Omicron si è comunque “stabilizzata” e il rischio è “limitato”. Il bollettino odierno parla di 18 casi di trasmissione locale del coronavirus confermati ieri in tutto il gigante asiatico con una popolazione di 1,4 miliardi di persone (compresi i sei di Pechino), oltre a 39 casi ‘importati’ e 27 relativi a pazienti asintomatici. Dall’inizio della pandemia la Cina ha confermato 105.660 contagi con 4.636 decessi.

Covid, a Pechino ora è caccia ai positivi attraverso gli acquisti in farmacia

A pochi giorni dai Giochi olimpici invernali, la Xinhua scrive dell’adozione di “misure rapide e mirate per contenere la diffusione delle infezioni” a Pechino. Ieri nel distretto di Fengtai, a Pechino, è partita una campagna di test per i circa due milioni di abitanti. In altri distretti della capitale le autorità ‘invitano’ i residenti a sottoporsi ai controlli. Il Globlal Times ha riferito di una direttiva secondo cui da ieri chi nelle due settimane precedenti ha acquistato farmaci per febbre, tosse, mal di gola o antivirali in genere deve sottoporsi entro 72 ore a un test per il Covid-19. Lo stesso vale per tutti gli acquisti a partire da ieri. In assenza di test si rischiano restrizioni per gli spostamenti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *