Sospeso il tassista che ha picchiato una turista a Firenze: la sequenza dell’aggressione (video)

sabato 15 Gennaio 20:03 - di Giovanni Pasero
tassista Firenze

Un calcio e poi uno schiaffo in pieno volto. È la reazione – ripresa da un passante in un video diffuso sui social network che è diventato virale – di un tassista che, nella notte tra il 13 e il 14 gennaio, intorno alle 1.30, a Firenze ha aggredito una donna di origine canadese, 33 anni, dopo una discussione sul prezzo della corsa, giudicato eccessivo dalla passeggera. Nelle immagini si vede il tassista, un fiorentino di 53 anni, che si scaglia contro la turista, dandole prima un calcio agli stinchi e poi uno schiaffo.

Per il tassista di Firenze l’immediata sospensione

La donna ha poi chiesto poi ai presenti che hanno assistito alla scena di chiamare la polizia, che in effetti è arrivata poi in via Tornabuoni, la strada dello shopping dove è finita la corsa del taxi, con una pattuglia. La 33enne ha riferito che la lite sarebbe partita già quando i due erano dentro il veicolo, con il tassista che avrebbe spaccato il divisore anti-Covid per poi sputarle sul viso.

Il 4242, società cooperativa tassisti (SoCoTa) del tassista di Firenze venuta a conoscenza del video, ha condannato “senza riserve il comportamento del collega, qualunque siano gli accadimenti in precedenza occorsi”. “Il linciaggio mediatico a senso unico in atto, deriva da un video parziale che riprende soltanto la parte finale del fatto, censurando totalmente quella dove si vedono i colpi presi dal collega e dal suo taxi – commenta Uritaxi nella nota – Pur comprendendo lo stato di frustrazione del collega, tra crisi lavorativa e la gravità dei fatti subìti l’altra notte, non possiamo che condannarne la reazione, sia come cittadino che come esercente di un pubblico servizio, ricordandogli che soprattutto chi lavora la notte, questi fatti li subisce con drammatica frequenza, ma senza scadere in reazioni di quel tipo”.

Intanto, il Comune di Firenze, “pur in attesa delle procedure di accertamento dei fatti da parte delle autorità, ha già attivato i propri uffici competenti in materia di taxi ed ha convocato d’urgenza la commissione comunale taxi per esaminare l’accaduto e adottare i necessari provvedimenti”. La commissione è stata convocata per il prossimo mercoledì 19 gennaio e, in attesa della riunione della commissione, è stata comunque disposta l’immediata sospensione della licenza del tassista.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da IPSE DIXIT (@ipsedixit___)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *