Acquaroli annuncia il tampone gratis per i ragazzi delle Marche: è la prima Regione a farlo (video)

domenica 2 Gennaio 11:11 - di Vittorio Giovenale
Acquaroli tampone

Alcuni giornali lo hanno definito il “regalo della Befana” del presidente Acquaroli agli studenti delle Regione: il tampone gratis del 6 gennaio, al di là dei titoli a effetto, è un’iniziativa concreta dell’esponente di Fratelli d’Italia per le famiglie delle Marche, costrette a sobbarcarsi già tante spese.

Acquaroli e l’iniziativa del 6 gennaio per il tampone gratis

“Giovedì 6 Gennaio nelle Marche ci sarà la possibilità di sottoporsi gratuitamente a tampone Covid per tutti gli studenti delle scuole elementari e medie che hanno avuto contatti stretti con positivi o che manifestano sintomi”. Così via social, il presidente della Regione Marche. “Il servizio sanitario regionale e le aziende Sanitarie stanno predisponendo per la popolazione scolastica delle scuole elementari e delle scuole medie, per il giorno 6 gennaio, la possibilità di sottoporsi a tampone gratuito per tutti i ragazzi che hanno avuto contatti stretti con positivi o che manifestano sintomi – ha aggiunto il governatore -. Un’iniziativa volta a garantire il più possibile un rientro nelle aule scolastiche in sicurezza”.

L’esponente di FdI, nel corso di un videomessaggio augurale di circa un quarto d’ora pubblicato la sera di San Silvestro sulla propria pagina Facebook, ha riservato un particolare ringraziamento a tutti i sanitari, in particolare quelli marchigiani, in prima linea da quasi due anni nella lotta contro la pandemia da Covid-19.

Al via anche gli open day per le vaccinazioni

Per i più grandi, invece, la giunta di centrodestra sta pensando di organizzare Open Day dedicati a chi vorrà sottoporsi a seconda o terza dose di vaccino anti-Covid, senza prenotazione. L’idea è di farlo  farlo nel fine settimana. Nel videomessaggio parla della possibilità di organizzare gli open day in strutture, magari diverse dagli attuali hub vaccinali. Il via libera del Governo alla terza dose, ‘booster’, dopo quattro mesi, spiega Acquaroli, “cambia radicalmente la compagna vaccinale per come era stata pensata e per come è stata messa in campo nelle scorse settimane nei mesi autunnali” del 2021. “Stiamo riallestendo centri vaccinali che possano essere adeguati per raccogliere l’adesione di centinaia di migliaia di cittadini che da qui a qualche settimana dovranno recarsi per i richiami. – conclude il governatore delle Marche – Stiamo riallestendo tutta la programmazione e la prenotazione di tutto il sistema che era stato impeccabile la prima fase, per cercare di essere all’altezza”.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *